Litis.it » Diritto & Attualità a cura dell'Avv. Marco Martini

I requisiti di specificità e determinatezza dell’avvalimento secondo il Consiglio di Stato

Nota a Cons. Stato, Sez. V, sentenza n. 3716 del 15.07.2014 di Daniele Tramutoli, Avvocato

consstLa sentenza in esame respinge il ricorso in appello proposto da una determinata società avverso l’aggiudicazione di una procedura di gara per l’affidamento del servizio pubblico locale di distribuzione del gas.

Più in particolare, la Sez. V del Consiglio di Stato ha ritenuto fondato il motivo di ricorso con il quale parte appellante contesta la mancata specificazione delle risorse messe a disposizione della società ausiliaria nell’ambito del rapporto di avvalimento instaurato tra la mandataria e la società ausiliaria medesima.

(altro…)

Visualizzazioni: (60)

La supplenza dei giudici e l’assenza del legislatore

Nota di Mariabice Schiavi sul provvedimento della Ia Sezione Civile del Tribunale di Roma che ha deciso sul noto caso di scambio di embrioni fra coppie sottoposte alla pratica della PMA di tipo eterologo.

embLa I sezione civile del Tribunale di Roma (decisione 8 agosto 2014) ha dato soluzione, in mancanza di una specifica disciplina normativa, a un complesso caso che solleva non solo interrogativi giuridici, ma anche sollecita a una riflessione tesa a stabilire il ruolo di pertinenza di ciascun potere dello Stato. Il caso concreto è reso tristemente noto dalla cronaca: a causa di un errore umano si è assistito a uno scambio di embrioni fra coppie sottoposte alla pratica della PMA di tipo eterologo, scambio avvenuto nella fase di impianto in utero dei medesimi, determinandosi così la inevitabile commistione di patrimoni genetici fra i soggetti coinvolti.

(altro…)

Visualizzazioni: (140)

Procedimento amministrativo presupposto ed equa riparazione

imagesIn tema di equa riparazione per superamento del termine di ragionevole durata del processo, ai sensi dell’art. 2 della legge n. 89 del 2001, in relazione all’art. 6, par. l, della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo e delle libertà fondamentali, non è computabile, ai fini della determinazione della durata complessiva del processo presupposto, il procedimento amministrativo che lo abbia preceduto, anche quando il preventivo esperimento ne sia normativamente prescritto, senza predeterminazione di un termine massimo e lo stesso sia svolto prima dell’entrata in vigore della legge 7 agosto 1990 n. 241 (prevedente all’art. 2 un termine massimo generalizzato, per i casi non regolati da particolari disposizioni, di gg. 30), non partecipando siffatti procedimenti della natura giurisdizionale del processo, che secondo la normativa in precedenza citata è soltanto quello che si svolge davanti ad un giudice;

(altro…)

Visualizzazioni: (151)

Bonus prima casa: il preliminare non vale l’acquisto e addio sconto

Per evitare la decadenza dell’agevolazione occorre stipulare un contratto con il quale si acquisisce il diritto di proprietà su un altro alloggio adibito ad abitazione principale

caseLa Corte di cassazione torna a occuparsi dell’agevolazione “prima casa” e, con l’ordinanza 17151 del 29 luglio, precisa che, in caso di vendita infraquinquennale di un immobile acquistato usufruendo del beneficio, la stipula del solo contratto preliminare non è sufficiente a interrompere il termine di un anno entro il quale il contribuente è tenuto a riacquistare la nuova abitazione.

(altro…)

Visualizzazioni: (181)

Legittimo l’accertamento sintetico per l’auto comprata con la donazione

La disponibilità di un veicolo costituisce una presunzione di capacità contributiva, di conseguenza, la liberalità del genitore destinata all’acquisto del bene va provata

auto2Con sentenza 16832 del 24 luglio, la Corte di cassazione ha ancora una volta stabilito che scatta l’accertamento sintetico per chi acquista un’automobile grazie alla donazione di somme di denaro da parte di un parente. Sul contribuente grava fornire la prova di redditi non imponibili idonei al mantenimento (ivi compreso l’originario acquisto) del possesso di tali beni.

(altro…)

Visualizzazioni: (507)

E’ legge il provvedimento sui risarcimenti per trattamenti disumani in carcere

cellaCon voto di fiducia, sabato 2 agosto, il Senato ha approvato la legge di conversione del decreto legge cosiddetto Torreggiani (decreto-legge 26 giugno 2014, n. 92, recante Disposizioni urgenti in materia di rimedi risarcitori in favore dei detenuti e degli internati che hanno subito un trattamento in violazione dell’articolo 3 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, nonché di modifiche al codice di procedura penale e alle disposizioni di attuazione, all’ordinamento del Corpo di polizia penitenziaria e all’ordinamento penitenziario, anche minorile, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 147 del 27 Giugno, in vigore dal 28 giugno 2014), nel testo approvato dalla Camera dei Deputati.

(altro…)

Visualizzazioni: (209)

Responsabilità toghe: si amplia area di intervento

cassazione_giudicerSi amplia l’area su cui può far leva chi è vittima del “cattivo uso del potere giudiziario”: lo prevedono, nell’ambito della riforma della Giustizia, le linee guida sulla responsabilità civile dei magistrati, che includono “le ipotesi di violazione manifesta delle norme applicate ovvero manifesto errore nella rilevazione dei fatti e delle prove”.

(altro…)

Visualizzazioni: (181)

Riforma Pa: via soglia 68 anni pensioni d’ufficio e sblocco pensionamenti scuola

L’Aula del Senato approva il parere favorevole della Commissione Affari Costituzionali del Senato sui presupposti di costituzionalità del dl P.A. E’ previsto per le 20 l’avvio della discussione generale in Aula.

 La commissione Affari Costituzionali del Senato ha licenziato il testo del decreto legge sulla Pubblica amministrazione, inserendo 4 modifiche rispetto al provvedimento uscito dalla Camera. Si tratta degli emendamenti del governo. Le proposte emendative presentate dall’esecutivo sono quindi passate tutte, ci sono anche l’abolizione del pensionamento d’ufficio per professori universitari e primari a 68 anni, il ritorno alle penalizzazioni per chi esce a 62 anni e l’eliminazione dei benefici per le vittime del terrorismo. La Commissione ha dato anche l’ok al mandato al relatore.

(altro…)

Visualizzazioni: (129)

I tempi della Giustizia e il progetto di riforma della procedura civile

di Cristiano Cominotto – presidente di Al, Assistenza legale

imagesCon la presente trattazione si vogliono effettuare alcune considerazioni in merito alle recenti proposte formulate ai fini di ridurre i tempi della Giustizia intervenendo sul processo civile. Recentemente, sul sito del Ministero della Giustizia sono state illustrate le misure principali che il Governo auspica siano prese al fine di conferire nuovo slancio al processo in ambito civile. Negli aggiornamenti del 2 Luglio scorso pubblicati sul sito del Ministero di Grazia e Giustizia la prima delle misure illustrate è rappresentata dalla CONCILIAZIONE CON L’ASSISTENZA DEGLI AVVOCATI (negoziazione assistita).Questa misura è volta ad agevolare il raggiungimento di un accordo tra le parti con l’ausilio dell’Avvocato, con evidente intenzione deflattiva del carico di cause attualmente aperte avanti ai Tribunali.

(altro…)

Visualizzazioni: (198)

Università, cambiano i concorsi

downloadL’abilitazione nazionale, che la legge Gelmini del 2010 ha introdotto per sostituire le vecchie selezioni locali e che tanti ricorsi ha generato, si rinnova: sarà a “sportello” e durerà sei anni e non più quattro. A prevederlo è un emendamento – a prima firma Manuela Ghizzoni (Pd) – al dl Pa che ha ottenuto giovedì notte l’ok della commissione Affari costituzionali della Camera. E che ha potuto contare sull’ok del ministro Stefania Giannini: «Il nuovo sistema – sottolinea la titolare del Miur – rende più snella la selezione e responsabilizza gli atenei. In attesa della conversione in legge In attesa che il decreto diventi legge – aggiunge – il ministero sta già lavorando ai provvedimenti attuativi».

(altro…)

Visualizzazioni: (143)

Torna all'inizio