Il principio penalistico del “reato continuato” non può essere applicato nel caso di più violazioni del codice della strada.  Lo afferma la Corte di cassazione nella sentenza n. 5252 depositata il 4 marzo 2011.
In ipotesi – spiega la Cassazione per mano del relatore Dott. Aldo Carrato – di pluralità di illeciti amministrativi in violazione delle medesima norma, ciascuna infrazione è assoggettabile a sanzione” non essendo applicabile l’articolo 8 della legge 689/1981 “riferentesi all’ipotesi in cui le violazioni siano state commesse con un’unica azione o omissione. Né tantomeno essendo estensibili “i principi in materia di continuazione riguardanti esclusivamente la materia penale.

(Litis.it, 7 Marzo 2011)

Allegato Pdf: Cassazione Civile, Sezione Seconda, Sentenza n. 5252 del 04/03/2011
(Presidente, Schettino – Relatore, Carrato)
 

.

.