PESCARA – La pornostar Jessica Rizzo e il marito, Marco Toto, entrano nell’inchiesta sulla maxi evasione fiscale internazionale da 16 milioni di euro tra l’Italia e l’isola portoghese di Madeira scoperta nell’estate scorsa dalla Guardia di Finanza di Pescara. La coppia è stata denunciata adesso nell’ambito dell’operazione “Paradiso” che fa seguito a perquisizioni e sequestri avviati nel giugno 2010.

In quella circostanza furono iscritte nel registro degli indagati una trentina di persone tra le quali l’ex presidente del Pescara calcio e attuale dirigente dell’Under 21, Vincenzo Marinelli, il commerciante Paride Albanese, la consigliera provinciale dell’Idv Antonella Allegrino, che si autosospese dal partito, e il consulente tributario pescarese, Luca Del Federico.

Oltre alla pornostar marchigiana e al marito Marco Toto, gli sviluppi odierni dell’inchiesta coinvolgono anche l’avvocato romano Francesco Valentini, arrestato nell’ambito dell’operazione che nell’autunno scorso portò in carcere l’imprenditore pescarese Giuseppe Spadaccini per un0’evasione di oltre 90 milioni di euro. La Rizzo e il marito avrebbero costituito dei trust all’estero.

Nel corso delle indagini i finanzieri hanno infatti scoperto un nuovo tipo di sistema di frode consistente nell’uso distorto dei trust, utilizzati per nascondere capitali all’estero.