In Italia quarant’anni fa il lupo veniva dato per spacciato, praticamente estinto; invece lo spopolamento dei monti e l’impegno di istituzioni e volontari gli hanno restituito spazio vitale. E nelle notti d’inverno branchi di lupi o esemplari solitari attraversano borghi di montagna semideserti e sono capaci di costeggiare le nostre autostrade e transitare non lontano in linea d’aria dai sobborghi di alcuni capoluoghi di regione. C’è da aver paura? No, i lupi non attaccano mai l’uomo, a differenza di altri animali. Pare che abbiano paura di noi, preferiscono stare alla larga. Ed è uno dei motivi per cui si spostano col favore della notte.