La Sezione IV della Suprema Corte ha ritenuto che, ai fini dell’accertamento della responsabilità del medico, la limitazione della responsabilità in caso di colpa lieve, introdotta dall’art. 3 della legge n. 189 del 2012, opera soltanto per le condotte professionali conformi alle linee guida contenenti regole di perizia, ma non si estende agli errori diagnostici connotati da negligenza o imprudenza.

Allegato Pdf:
Sentenza n. 11493, udienza del 24 gennaio 2013, depositata l’11 marzo 2013
(Sezione Quarta Penale, Presidente F. Marzano, Relatore P. Piccialli)