Nella famiglia di fatto, il convivente more uxorio non è un semplice ospite dell’altro convivente, proprietario esclusivo della casa familiare, ma ha la detenzione qualificata dell’immobile e, quindi, può esercitare l’azione di spoglio, anche contro il partner.

Allegato Pdf:
Sentenza n. 7214 del 21 marzo 2013
(Sezione Seconda Civile, Presidente G. A. Bursese, Relatore A. Giusti)