La Sezione Seconda ha trasmesso gli atti al Primo Presidente per l’eventuale assegnazione alle Sezioni Unite della questione, ritenuta di particolare importanza, concernente il ricorso per cassazione indirizzato a parte ormai defunta e notificato al procuratore della stessa, trattandosi di stabilire se il difetto della “vocatio in ius” determini la nullità dell’atto, sanabile dalla costituzione degli eredi, oppure la radicale inammissibilità dell’impugnazione.

Allegato Pdf:
Ordinanza interlocutoria n. 10216 del 30 aprile 2013
(Sezione Seconda Civile, Presidente L. Piccialli, Relatore B. Bianchini)