Litis.it » Diritto & Attualità a cura dell'Avv. Marco Martini

Sergio Mattarella Presidente della Repubblica

E’ terminata nell’Aula di Montecitorio la quarta votazione per eleggere il presidente della Repubblica ed è in corso lo spoglio, che è pubblico e viene svolto dalla presidente della Camera Laura Boldrini. Le ceste di vimini che contengono le schede, sigillate da un nastrino tricolore, sono state portate dai commessi al banco della presidenza dove i deputati segretari le hanno aperte e, prendendo le schede una ad una, le passano alla presidente Laura Boldrini che le legge per esteso. Il quorum e’ 505 voti. 

Lungo applauso in Aula alla Camera per Sergio Mattarella mentre è ancora in corso il quarto decisivo scrutinio per la elezione del Capo dello Stato. In questo modo l’assemblea, che ha seguito in silenzio lo scrutinio, sottolinea che il quorum utile alla elezione è stato superato. (altro…)

Visualizzazioni: (63)

Quirinale: la dimora del nuovo Presidente

quirinale

Il Quirinale rappresenta un patrimonio artistico e immobiliare tra i più vasti ma anche tra i meno conosciuti della Repubblica.
Al di là delle ovvie ragioni istituzionali e di sicurezza che non agevolano una diffusa e approfondita frequentazione, il motivo per cui il Quirinale è così poco conosciuto risiede nelle sue a dir poco imponenti dimensioni.
Il complesso del Quirinale, infatti, si estende su 110.500 metri quadri – riferisce il portale immobiliare Casa.it – piazzandosi al sesto posto tra i palazzi più grandi al mondo in termini di superficie e al primo posto assoluto tra le residenze di capi di stato.

(altro…)

Visualizzazioni: (38)

Privacy. Attenzione al virus Cryptoclocker

cryptolockerUn virus che blocca l’intero contenuto del Pc e di tutti gli eventuali apparecchi collegati in rete, e che viene rimosso da chi lo ha inviato solo dietro pagamento di un riscatto: è la nuove frode che circola su Internet e che ha già colpito centinaia di utenti. L’allarme arriva dalla polizia postale, che sta indagando sulla truffa per cercare di risalire agli ideatori del virus che sta già provocando danni economici significativi a cittadini e imprese.

(altro…)

Visualizzazioni: (39)

Quirinale, Mattarella nell’unica intervista su YouTube: ‘La verità ci rende liberi’

mattarellaSono rare le interviste rilasciate da Sergio Mattarella, candidato al Quirinale. Su YouTube l’unico video, pubblicato dal Movimento Studenti di Azione Cattolica che lo intervistarono nel 2010. “La cultura ci rende liberi, ma anche la verità”, spiega nell’intervista.

(altro…)

Visualizzazioni: (69)

Antitrust: lotta a finte app gratuite

PERSONAL TRAINER IN SMARTPHONE, SEMPRE PIU' IN FORMA CON APPL’Antitrust ha accolto gli impegni di iTunes, Google, Amazon e Gameloft, nell’ambito di un procedimento per possibili pratiche commerciali scorrette, connesse con la diffusione di un videogioco per bambini sotto forma di app. I titolari degli store online hanno sostituito termini quali “Gratis”, “Free”, con espressioni tali da rendere chiaro ai consumatori che un’App scaricabile gratuitamente può comportare la necessità di effettuare successivi pagamenti per una piena utilizzazione.

(altro…)

Visualizzazioni: (53)

Utilizzabile nel porcesso penale il pvc della Guardia di finanza

mckenzie-friendCon sentenza 19 gennaio 2015, n. 1973, la Corte di cassazione torna ancora una volta a trattare il tema della valenza del processo verbale di constatazione redatto dalla Guardia di finanza nel processo penale, stabilendo che tale documento, inteso ad accertare o riferire violazioni a norme di leggi finanziarie o tributarie, costituisce atto irripetibile e può, quindi, essere inserito nel fascicolo per il dibattimento.

Visualizzazioni: (38)

Il bonus fiscale sull’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici – VIDEO

_entratesuyoutubeUna funzionaria del Fisco spiega, a chi ha effettuato interventi di recupero del patrimonio edilizio agevolati con il “bonus ristrutturazioni” del 50%, come fare per usufruire dell’ulteriore “sconto” per il relativo arredo.

Attenzione alle date, però. A seguito della modifica apportata dall’ultima legge di stabilità, la detrazione spetta, adesso, per le spese effettuate dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2015.

(altro…)

Visualizzazioni: (39)

Maltrattamenti in famiglia e precedenti

Nota a Cassazione Penale, Sez. VI, 10 dicembre 2014 n. 51212 di Fabiana Belardi

maltrattamentiLa Cassazione affrontando il caso di maltrattamenti in famiglia, si trova a dover prendere una posizione profonda sul tema dai risvolti civilistici e penalistici. Nel caso specifico, una donna e il figlio sono vittime di maltrattamenti abituali da parte del convivente. All’uomo vengono contestate in appello le condotte lesive punite nei delitti contro la famiglia e la persona, condannandolo per reato continuato ex art. 572 (Maltrattamenti contro familiari e conviventi),582 (Lesione personale), 585,576, 612 (Minaccia) c.p.

(altro…)

Visualizzazioni: (150)

Ue, Chiudere la riforma della Privacy entro fine 2015

privacyL’Ue deve chiudere la riforma della protezione dei dati personali entro fine 2015. E’ l’appello lanciato dalla Commissione Ue in occasione del Data protection day, la giornata europea per la protezione della privacy, uno dei diritti fondamentali. “Dobbiamo concludere i negoziati sulla riforma della protezione dei dati prima della fine di quest’anno”, hanno ammonito il vicepresidente della Commissione al digitale Andrus Ansip e la commissaria alla giustizia Vera Jourova. “Siamo fiduciosi che saremo in grado di dire che l’Ue resta lo standard mondiale più elevato nella protezione dei dati personali”, hanno aggiunto.

(altro…)

Visualizzazioni: (53)

L’anomalia motivazionale ricorribile per cassazione è solo quella che si tramuta in violazione di legge costituzionalmente rilevante

Cassazione Civile, Sezioni Unite, Sentenza n. 471 del 14/01/2015

-

Il legislatore del 2012 ha riformulato il n. 5) dell’art. 360 cod. proc. civ., riferendolo all’«omesso esame circa un fatto decisivo per il giudizio che è stato oggetto di discussione tra le parti», ritornando, quasi letteralmente, al testo originario del codice di rito del 1940, che prevedeva quale motivo di ricorso in cassazione, l’«omesso esame di un fatto decisivo per il giudizio che è stato oggetto di discussione tra le parti». Appare immediatamente evidente che l’unica differenza testuale è l’utilizzo della preposizione “circa” da parte del legislatore del 2012, rispetto all’utilizzo della preposizione “di” da parte del legislatore del 1940: ma è una “differenza testuale” irrilevante, trattandosi, dell’uso di una forma linguistica scorretta (un solecismo, come talvolta suoi dirsi), che non ha forza di mutare in nulla il senso della disposizione del codice di rito del 2012, rispetto alla disposizione del codice di rito del 1940.

(altro…)

Visualizzazioni: (126)

Torna all'inizio