Litis.it » Diritto & Attualità a cura dell'Avv. Marco Martini

Rimborso del contributo unificato. È dovuto post sentenze sfavorevoli?

Nel processo amministrativo è previsto normativamente e qualificato come vera e propria obbligazione dovuta ex lege, ma non altrettanto succede nel processo civile e tributario.

trialIn tema di richieste di rimborso del contributo unificato a seguito di sentenze sfavorevoli, avviene di frequente che all’esito di contenziosi definiti con sentenza passata in giudicato, l’Agenzia delle Entrate e il contribuente si trovino di nuovo a “litigare”.
Accade, infatti, che né il dispositivo della sentenza né la motivazione facciano riferimento alla necessità di restituire il contributo unificato alla parte vittoriosa, che, invece, al di là di quanto statuito nel provvedimento giurisdizionale, ne pretende la restituzione.

(altro…)

Visualizzazioni: (89)

La Cassazione sul patto di quota lite. Le parcelle sono valutabili

cassazione_giudicerLinea dura della Suprema corte sul patto di quota lite. Rischia infatti di essere sanzionato l’avvocato che chiede compensi sproporzionati rispetto all’attività che dovrà svolgere. Ma non solo: è legittima una valutazione preventiva della parcella. Sono queste le conclusioni a cui sono giunte le Sezioni unite civili della Corte di cassazione con la sentenza n. 25012 del 25 novembre 2014.

(altro…)

Visualizzazioni: (53)

Separazioni e divorzi, la riforma snellisce poco

di Filippo Danovi – Ordinario di Procedura civile all’Università di Milano Bicocca

Nel diritto di famiglia il decreto giustizia contiene una svolta importante: per la prima volta separazioni e divorzi su accordo delle parti sono svincolati dalla competenza, finora esclusiva, del Tribunale. Il nuovo sistema prevede due distinte figure. La prima s’inserisce nel binario, molto caldeggiato dal Governo, della negoziazione assistita da avvocati.

(altro…)

Visualizzazioni: (41)

Su giustizia e tasse il governo rischia un divorzio breve

Lo scossone delle elezioni regionali non rafforza nessuno, il governo tantomeno. Lo scontento di Ncd sui temi della giustizia, come sul canone Rai in bolletta, alimenta tensioni nella maggioranza, mentre il Pd è dilaniato e Fi pure

Da giorni si sussurra che le elezioni potrebbero avvicinarsi. Ci sarebbe solo da scommettere su chi creerà il casus belli, se lo stesso premier, gli alfaniani o Silvio Berlusconi, che cerca di ricucire le diverse anime del centrodestra.

(altro…)

Visualizzazioni: (32)

Barbara D’Urso e la TV del dolore, denunciata per esercizio abusivo della professione

4d4825aaedefb4e1599f0c471757effaIl presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti Enzo Iacopino ha spedito una denuncia nei confronti di Barbara D’Urso alle Procure di Milano e Roma, all’Agcom, al Garante per la protezione dei dati personali e al Comitato Media e Minori per esercizio abusivo della professione. In un post pubblicato su Facebook dal titolo ‘Soubrette e informazione. La prima denuncia’, Iacopino pubblica il documento dell’esposto da lui firmato nel quale sottolinea che “la signora D’Urso pur non essendo iscritta all’Albo dei giornalisti compie sistematicamente un’attività (l’intervista) individuata come specifica della professione giornalistica, senza esserne titolata e senza rispettare le regole”.

(altro…)

Visualizzazioni: (67)

Ferguson, il poliziotto non sarà incriminato. Tensione e scontri negli USA

fergusaAltissima tensione e scontri negli Stati Uniti dopo che il Gran giurì ha deciso che nel caso di Darren Wilson, il poliziotto che il 9 agosto scorso sparo’ e uccise il diciottenne nero Mike Brown a Ferguson, nel Missouri, non ci sono prove sufficienti per il rinvio a giudizio. Una decisione che si rincorreva da giorni, soprattutto dopo che il governatore dello Stato, Jay Nixon, aveva dichiarato lo stato di emergenza e allertato la Guardia nazionale, ma che ha comunque colto di sorpresa la comunita’ di 21mila abitanti, di cui i due terzi afroamericana. “E’ stata fatta un’indagine completa”, ha detto il pubblico ministero Robert McCulloch nell’annunciare la scelta fatta dai 12 giurati.

(altro…)

Visualizzazioni: (42)

Atto notificato, ma in che giorno? Lo dichiara e lo prova il ricevente

La regola vale qualora l’interessato non contesti di non aver avuto la cartella con la pretesa tributaria, ma si limiti a metterne in discussione la data di consegna

finger-with-calendarNella notifica postale, il raggiungimento dello scopo, ovvero l’intervenuta conoscenza dell’atto, sposta l’onere probatorio, in ordine alla data di effettiva ricezione, sulla parte che agisce in giudizio per far valere una pretesa da esercitare entro un termine decadenziale.

(altro…)

Visualizzazioni: (98)

I Processi dei Tribunali Militari Italiani nella Prima Guerra Mondiale

Articolo del Prof. Pancrazio Caponetto.

 

Par_Le punizioni

Nel 1968, lo storico Alberto Monticone e il giornalista Enzo Forcella, pubblicarono un libro, PLOTONE DI ESECUZIONE I PROCESSI NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE.

Il libro è il frutto di una ricerca di archivio. Monticone e Forcella studiarono un materiale di circa 100.000 sentenze contenute in buste trovate in due fondi dell’Archivio centrale di Stato di Roma. Pubblicarono 166 sentenze, con una prefazione di Forcella e una introduzione di Monticone sul regime penale nell’esercito italiano durante la prima guerra mondiale.

(altro…)

Visualizzazioni: (69)

Competenza e giurisdizione. Distinzione tra atti pubblici e privati

Cassazione Civile, Sezioni Unite, Ordinanza 15304 del 04/07/2014

Poiché /provvedimenti amministrativi non sono mai di diritto privato ma sono per definizione atti di diritto pubblico (e, di converso, un atto di diritto privato non è mai e non puo essere un provvedimento amministrativo) ne consegue che la definizione legislativa di determinati atti come atti di diritto privato esclude la giurisdizione del giudice amministrativo in ordine ad essi’ (cfr, Cass., SU, n. 2031/2008,)

(altro…)

Visualizzazioni: (80)

Servizio sanitario Nazionale. Competenza e giurisdizione

Cassazione Civile, Sezioni Unite, Ordinanza 15304 del 04/07/2014

Con riferimento al servizio sanitario nazionale, l’individuazione con atto del direttore generale della struttura operativa dell’azienda sanitaria locale è atto di macro-organizzazione disciplinato dal diritto privato, a norma del già ricordato art. 3 dl.vo n. 502/92, diversamente da quanto previsto per le amministrazioni pubbliche in genere, in coerenza con il suo carattere imprenditoriale, strumentale al raggiungimento del fine pubblico dell’azienda, con la conseguenza che la giurisdizione a conoscere di tali atti appartiene al giudice ordinario (Cfr, Cass., SU, nn. 2031/2008; 17783/2013)

(altro…)

Visualizzazioni: (92)

Torna all'inizio