Avellino

Polstrada blocca un corriere della droga nell’Avellinese

AVELLINO, 18 SET – Bloccato sull’A16 Napoli-Canosa un corriere con 21 chili e mezzo di marijuana. L’operazione è stata condotta dagli agenti della Polstrada di Grottaminarda che nel territorio di Vallata (Avellino) hanno fermato una Golf guidata da un 40enne.

(altro…)

Varese: stadio devastato,salta la sfida con l’Avellino

E’ stata annullata Varese-Avellino, in programma il 18 aprile alle 15, dopo gli atti vandalici della notte nello stadio Ossola. Si recupera la sfida domani,  domenica il 19 aprile alle ore 15,30, una volta terminati i lavori per riparare i danni. Nella notte scorsa alcune persone sono entrate nello stadio e, probabilmente per protestare per i risultati negativi del Varese, relegato in fondo alla classifica, hanno segato i pali delle porte, divelto le zolle del prato e tracciato scritte contro i dirigenti della società.

(altro…)

Vicenza – Avellino 1-0 – Tabellino e Pagelle

vicenza-avellino-73897L’Avellino non morde a Vicenza ed incassa l’ennesia (anche se non meritata) sconfitta esterna della stagione. Scesi in campo con un atteggiamento spavaldo, i Lupi partono bene ma le troppe imprecisioni nei disimpegni e nelle rifiniture vanificano quanto di buono, almeno nelle intenzioni, mister Rastelli aveva fatto nel preparare la partita.

(altro…)

Autopsia Giuditta Perna, è annegata

Asfissia da annegamento: questa la causa della morte di Giuditta Perna, la 27 enne studentessa trovata ieri mattina senza vita, dopo otto giorni di ricerche, nelle acque del fiume Ofanto, tra i comuni irpini di Aquilonia e Monteverde. Lo ha stabilito l’autopsia effettuata nell’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi, dal medico legale Carmen Sementa.

L’esame ha anche accertato che il decesso della giovane risale al 21 gennaio, il giorno della scomparsa e confermerebbe l’ipotesi del suicidio.

 

Cadavere uomo in montagna Avellinese

É di Attilio Di Grezia, 30 anni, pregiudicato residente a Mercogliano (Avellino), il cadavere dell’uomo trovato oggi in una zona di montagna, vicino a Mugnano del Cardinale, in provincia di Avellino.

Il corpo, in stato di decomposizione, è stato trovato stamattina da un cercatore di funghi della zona, che ha lanciato l’allarme ai carabinieri di Baiano (Avellino). Di Grezia sarebbe stato ucciso con due colpi di arma da fuoco. Nonostante la giovane età, Di Grezia era considerato dagli investigatori un elemento emergente della malavita irpina, anche in considerazione della sua presunta vicinanza al clan camorristico dei Cava, attivo a Quindici (Avellino) e nel Vallo di Lauro. Di Grezia, è questa una delle piste seguite dai carabinieri, potrebbe essere rimasto vittima di un regolamento di conti.

 

Bus in scarpata,parte causa risarcimenti

E’ cominciato nell’aula della Corte di Assise di Avellino il processo civile durante il quale saranno esaminate le richieste di risarcimento per i familiari delle 40 vittime dell’incidente del bus avvenuto il 28 luglio 2013 sulla A16. Sono 240 i potenziali destinatari dei risarcimenti. “Stiamo lottando anche per cambiare le leggi, per migliorare la sicurezza, per far sì che tutti rispettino il codice e che le strade siano a norma” dice Miriam, che nella sciagura ha perso la madre.

 

Esonda torrente, evacuate tre famiglie nell’Avellinese

Tre nuclei familiari sono stati evacuati per precauzione ad Altavilla Irpina (Avellino) a causa dell’esondazione del torrente Avellola, un affluente del fiume Sabato. A causa delle abbondanti piogge che stanno interessando la provincia di Avellino dalla serata di ieri, il torrente è straripato nella zona di Ponte dei Santi allagando, oltre i fondi agricoli, abitazioni e locali al piano terra. Le famiglie, complessivamente dieci persone, sono state soccorse dai carabinieri. Il comune di Altavilla sta provvedendo alla loro sistemazione

Incidenti al Partenio di Avellino, condannati 8 ultras del Napoli

5847b64cf34c68395f17538f4fcc4029Otto ultras del Napoli ritenuti responsabili degli incidenti del 20 settembre 2003 allo Stadio Partenio di Avellino, nei quali perse la vita Sergio Ercolano, di 19 anni, sono stati condannati dal tribunale di Avellino a pene da tre a nove anni di reclusione per devastazione e saccheggio. I condannati sono Pasquale Mauro, Luciano Treglia, Vincenzo Abbruzzese e Giovanni Melotti (9 anni di reclusione ciascuno); Ciro Marigliano (8 anni e sei mesi); Marino Lippiello (6 anni e sei mesi); Salvatore Barbarano (6 anni) e Giovanni Varchetta (3 anni).

(altro…)

Serie B Avellino-Latina le interviste del dopopartita

Avellino Latina, le parole di Rastelli e Camillo Ciano

Serie B: Avellino pareggia in extremis col Latina 1-1 al Partenio

image

Una rete di Ciano in pieno recupero consente all’Avellino di evitare la sconfitta con il Latina nell’anticipo della 23/a giornata di Serie B. Gli irpini così restano temporaneamente al terzo posto, mentre i laziali rimangono in zona playoff ma sciupano l’occasione di portarsi in un colpo solo al quarto posto della classifica.

Dopo un’iniziale fase di studio è il Latina ad avere la prima occasione con Jonathas, che al 20′ calcia alto fuori da buona posizione. Gli ospiti continuano a spingere con Paolucci, che crossa dal fonda per Morrone che da posizione angolata non inquadra lo specchio della porta. I padroni di casa soffrono l’intraprendenza della squadra di Breda, che sfiora il vantaggio al 31′ con Jonathas sul cui tiro Terracciano interviene prontamente. L’undici di Rastelli si fa vedere per la prima volta al 37′: Galabinov tenta una sortita da fuori area, ma la sfera finisce a lato. La ripresa è più vibrante: Castaldo al 9′ ci prova senza fortuna, così come Paolucci di testa al 12′. Al 17′ il Latina si porta in vantaggio con Cottafava, che colpisce da solo in area sugli sviluppi di un corner battendo di testa Terracciano. I nerazzurri sfiorano il raddoppio in contropiede ancora con Paolucci al 25′, ma l’azione sfuma. L’Avellino spinge alla ricerca del pari, e al 28′ spreca una doppia ghiotta occasione prima con Schiavon poi con Castaldo. Il centrocampista degli irpini tenta nuovamente una conclusione da fuori area al 32′, con la palla che esce di un soffio. Nell’assedio finale la squadra di Rastelli, con quattro punte in campo, ottiene il meritato pareggio con Ciano, che trafigge Iacobucci dopo un’amnesia difensiva del Latina su assist di Biancolino.