Articoli con tag Banche

Sentenza Pilota del Tribunale di Salerno sulla nullità delle fideiussioni redatte sullo schema ABI

Con la sentenza del Tribunale di Salerno – Giudice Onorario dott.ssa Lucia Cammarota – n. 3016 del 23.08.2018 viene applicato, per la prima volta, il principio espresso nell’ordinanza della Cassazione n. 29810 del 12.12.2017. Nella richiamata sentenza è precisato che “la tutela effettiva per il contraente debole sotto il profilo concorrenziale trova il suo fondamento nei principi fondamentali, comunitari e costituzionali“. E dunque, che “Se è vero che qualsiasi forma di distorsione della competizione di mercato, in qualunque modo essa venga posta in essere, costituisce comportamento rilevante per l’accertamento della violazione dell’art. 2 della normativa antitrust, è inevitabile concludere che l’intero portato, a valle di quella distorsione, debba esser assoggettato alla severa scure della nullità”. (altro…)

Responsabilità dell’intermediario in tema di negoziazione di prodotti derivati

L’art. 5, coma 3, del Reg. Consob 30 settembre 1997, n. 10943 dispone che gli intermediari autorizzati informano prontamente e per iscritto l’investitore appena le operazioni in strumenti derivati da lui disposte per finalità diverse da quelle di copertura abbiano generato una perdita, effettiva o potenziale, superiore al 50% del valore dei mezzi costituiti a titolo di provvista e garanzia per l’esecuzione delle operazioni. Tale obbligazione non può ritenersi adempiuta come ha chiarito anche la Consob – con la comunicazione periodica dell’esito delle operazioni.

(altro…)

Nullità della clausola di capitalizzazione trimestrale degli interessi ed overruling – Cassazione 20172/2013

La Sesta Sezione Civile ha affermato che l’esclusione del diritto della banca ad operare qualsiasi capitalizzazione degli interessi a debito del correntista, in seguito alla dichiarazione di nullità della relativa pattuizione contenuta in contratto stipulato prima del 22 aprile 2000, secondo quanto precisato dalla sentenza n. 24418 del 2010 resa dalle Sezioni Unite, non integra alcuna ipotesi di “overruling” a tutela dell’affidamento della stessa banca, trattandosi di mutamento di giurisprudenza riguardante norme di carattere sostanziale e non processuale.

(altro…)

Aggiotaggio manipolativo. Natura giuridica e competenza per territorio – Cassazione Penale, Sentenza 12989/2013

Nella sentenza in rassegna, la Seconda sezione della Corte di Cassazione ha affermato che il reato di aggiotaggio “manipolativo” (già previsto e punito dall’art. 2637 c.c., ed ora dall’art. 185 TUF) rientra tra i reati eventualmente permanenti, e si consuma nel tempo e nel luogo in cui si concretizza, quale conseguenza della condotta, la rilevante possibilità del verificarsi della sensibile alterazione del prezzo dello strumento finanziario (trattandosi di un reato di pericolo concreto, non occorre, infatti, che detto evento naturalistico si verifichi effettivamente).

(altro…)

Prescrizione dei diritti nascenti dall’annotazione in conto corrente delle operazioni bancarie – Corte Costituzionale, Sentenza n. 78/2012

Sanzioni amministrative in materia di intermediazione finanziaria. Obbligo dell’azione di regresso – Cassazione Civile, Sentenza n. 10784/2011

In materia di intermediazione finanziaria, l’obbligatorietà dell’azione di regresso prevista dall’art. 195, comma 9, d.lgs. 24 febbraio 1998, n. 58, nei confronti del responsabile della violazione, comporta, anche in ragione dell’efficacia che nel relativo giudizio è destinata a spiegare la sentenza emessa nei confronti della società o dell’ente cui appartiene, che, anche qualora l’ingiunzione di pagamento sia emessa soltanto nei confronti della persona giuridica, alla persona fisica autrice della violazione dev’essere riconosciuta un’autonoma legittimazione ad opponendum, che le consenta tanto di proporre separatamente (altro…)

Anatocismo. Illegittima la capitalizzazione trimestrale degli interessi effettuata prima del D.Lgs 342/99 – Cassazione Civile, Sentenza 9695/2011

E’ illegittima la capitalizzazione trimestrale degli interessi sui saldi di conto cortrente bancario passivi per il cliente, se prevista da clausole anatocistiche stipulate prima del dec. legisl. 342/99 e della delibera CICR prevista dall’art. 25 comma 2 di tale decreto. Ciò in quanto siffatte clausole, secondo i principi che regolano la successione delle leggi nel tempo, sono disciplinate dalla normativa anteriormente in vigore e, quindi, sono da considerare nulle in quanto stipulate in violazione dell’art. 1283 codice civile, perchè basate su di un uso negoziale, anzichè su di un uso normativo, mancando di quest’ultimo il necessario (altro…)

Prescrizione ed anatocismo negli affidamenti bancari – di Roberto Marcelli

I principi giuridici stabiliti dalla sentenza della Cassazione S.U. 2 dicembre 2010 n. 24418: quelli enunciati e quelli impliciti.

Sommario. 1. Premessa. 2. Dies a quo della prescrizione dell‟azione di ripetizione (pag. 2). 3. Le rimesse solutorie e l‟art. 1194 c.c. (pag. 8). 4. Le rimesse solutorie e il saldo extra fido (pag. 19). 5. Gli affidamenti in conto e la Delibera CICR 9 febbraio 2000 (pag. 28). 6. La natura degli affidamenti e l‟accertamento del fido disponibile (pag. 33). 7. La capitalizzazione semplice: risvolti economici (pag. 39). 8. Il provvedimento legislativo mille proroghe, legge n. 10/11, conv. D. Lgs. 225/10 (pag. 45). 9. Sintesi e conclusioni (pag. 51)

(altro…)

La Corte di Appello di Salerno dichiara nulli i contratti for you. Rimborsati i risparmiatori – Articolo dell’Avv. Elena Pompeo

La Corte di Appello di Salerno con la sentenza del 9 Luglio 2009, a firma del relatore Dott. Nicola Bartoli,  ha dichiarato nulli i contratti for you e condannato la Banca (nella specie il Monte dei Paschi di Siena) alla restituzione di tutte le somme versate in virtù del contratto, nonché gli interessi maturati sulle somme e le spese legali.

Già da un paio di anni i giudici di moltissimi Tribunali d’Italia avevano aperto le porte ad una serie di processi contro tutte quelle Banche che hanno stipulato con i propri clienti quei contratti denominati “for you” o anche “mj wj” (contratti quasi gemelli ai for you) ed il Tribunale di Salerno, con una sentenza del Dott. Roberto Ricciardi aveva già dichiarato il contratto for you immeritevole di tutela giuridica. Ma la vera novità sta nel fatto che (altro…)

Anatocismo. La prescrizione della domanda di nullità decorre dalla chiusura del conto – Cassazione Civile, Sezioni Unite, Sentenza n. 24418/2010

Le Sezioni Unite Civili della Cassazione sono intervenute nuovamente sul tema del divieto di anatocismo in relazione ai contratti di conto corrente bancari ed hanno chiarito che qualora i versamenti eseguiti dal correntista in pendenza del rapporto di apertura di linea di credito in conto corrente abbiano avuto solo funzione rispristinatoria della provvista, la relativa operazione non può essere qualificata propriamente come “pagamento” effettuato dal “solvens”. Ne consegue che, in tali ipotesi, il termine di prescrizione decennale cui è soggetta l’azione di ripetizione dell’indebito conseguente alla declaratoria di nullità, per avere la banca applicato tassi o capitalizzazione degli interessi in violazione del divieto di anatocismo, decorre dalla data in cui è stato estinto il conto in cui le partite relative agli interessi non dovuti sono stati annotati.

In merito, poi alla capitalizzazione degli interessi, poi, le Sezioni Unite hanno enunciato il seguente principio (altro…)

Torna all'inizio