Possedere beni di valore, anche se utilizzati da terzi, legittima l’accertamento indutivo – Cassazione Civile, Ordinanza n. 3096/2011

Il possesso di un terreno e di una barca sono sicura espressione di una maggiore capacità contributiva del contribuente. La circostanza, poi, dell’utilizzo di uno dei beni – una imbarcazione – da parte di persone diverse dal proprietario può sì essere sintomatica di una interposizione fittizia ma non di un finanziamento fatto dagli utilizzatori a colui che risulti acquirente.

Acquista il testo integrale della sentenza a soli € 7,50
Cassazione Civile, Sezione Quinta Tributaria, Ordinanza n. 3096 del 08/02/2011

(il documento, in formato Pdf, viene inviata via email subito dopo l’acquisto su server sicuro)

.

(Litis.it, 15 Febbraio 2011)

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *