Al via il mondiale barbe e baffi in Norvegia

Prende il via a Trondheim, in Norvegia, uno delle più curiose kermesse con tanto di titoli mondiali in palio. Baffi e barbe, dalle più lunghe alle più curiose sono in lizza per un titolo iridato.Dai baffi alla Dalì alla barba alla Verdi o alla Garibaldi. Sono solo alcune delle categorie ove si cimenteranno i tenutari di siffatti “gioiellini” , forse un pò narcisi, un pò esibizionisti. “Un gruppo di illustri giudici sceglierà il meglio del meglio”, si legge sul sito del World Beard & Moustache Championships, competizione che ha luogo ogni due anni.

“Nonostante la delegazione italiana sostiene che i primi mondiali si siani svolti in Italia nel 1970”, si legge ancora nel sito, è la Germania ad “aver inventato questo sport, definito le categorie e ospitato il maggior numero di campionati, e ad aver a lungo dominato questo sport”. L’ultima edizione si è tenuta nel 2009 in Alaska, con la vittoria di una squadra di americani. Diciassette le categorie in cui si divideranno i concorrenti: sei per i baffi (naturali, inglesi, alla Dalì, ungheresi, imperiali e figura libera); sei per le barbe ‘parziali’ (naturali, cinesi, imperiali, alla moschettiere, basettoni e figura libera) e altre cinque per le barbe ‘complete’ (naturali, naturali con baffi curati, alla Verdi, alla Garibaldi e figura libera).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.