L’esclusione dalla gara d’appalto radica l’interesse ad agire – Consiglio di Stato Sentenza 13/06/2011

L’esclusione dalla gara d’appalto è idonea di per sé a radicare l’interesse al ricorso, indipendentemente dall’esito della gara stessa e dalla circostanza che in caso di ammissione l’imprenditore comunque non sarebbe risultato aggiudicatario, e dunque dalla prova che l’esito della gara sarebbe stato sicuramente o probabilmente favorevole; l’interesse al ricorso in tema di procedure di gara, infatti, è un interesse strumentale a rimettere in discussione il rapporto, provocando la rinnovazione della gara con il vantaggio per l’interessato di parteciparvi.

(© Litis.it, 30 Giugno 2011 – Riproduzione riservata)

Acquista il testo integrale della sentenza a soli € 7,50
Consiglio di Stato, Sentenza del 13/06/2011

 (il documento, in formato Pdf, viene inviato via email subito dopo l’acquisto su server sicuro)


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *