Corte Ue boccia ricorso rifiuti Campania

BRUXELLES, 19 APR – La Corte di giustizia Ue ha respinto il ricorso con cui l’Italia chiedeva in sostanza lo sblocco dei fondi europei Fesr destinati al piano di smaltimento dei rifiuti in Campania.

Lo stop deciso da Bruxelles, per la Corte, e’ legittimo perche’ direttamente collegato al finanziamento con soldi Ue delle misure al centro della procedura d’infrazione aperta, ovvero la realizzazione del sistema di gestione e smaltimento dei rifiuti in Campania, in particolare per la raccolta differenziata.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *