Dimissioni per Bersani. “Uno su quattro tra noi ha tradito”

bersani“Per me è troppo. Consegno all’assemblea le mie dimissioni. Operative da un minuto dopo l’elezione del Presidente della Repubblica”. Lo ha detto Pier Luigi Bersani all’Assemblea del Pd.

“Abbiamo prodotto una vicenda di gravita’ assoluta, sono saltati meccanismi di responsabilita’ e solidareta’, una giornata drammaticamente peggiore di quella di ieri”.

“Domani mattina ci asteniamo e faremo un’ assemblea, mi auguro che si trovi una proposta con le altre forze politiche. Noi da soli il presidente della Repubblica non lo facciamo”.

Allo scrutinio di domani mattina per l’elezione del presidente della Repubblica il Pd votera’ dunque scheda bianca.

“Nella situazione che si e’ creata bisogna riprendere contatti con altre forze politiche per impostare la soluzione” per l’elezione del presidente repubblica. Lo ha detto Bersani all’assemblea dei gruppi parlamentari del Pd.

“Abbiamo preso una persona, Romano Prodi, fondatore dell’Ulivo, ex presidente del consiglio, inviato in Mali e l’abbiamo messo in queste condizioni. Io non posso accettarlo. Io non posso accettare che il mio partito stia impedendo la soluzione. Questo e’ troppo”. Cosi’ Bersani motivando all’assemblea del Pd le sue future dimissioni.

“Fra di noi uno su quattro ha tradito” ha detto Bersani riferendosi all’ultimo scrutinio per l’elezione del presidente della Repubblica. “Ci sono pulsioni – ha aggiunto Bersani – a distruggere il Pd”.

“Non riesco proprio ad accettare la bocciatura di Romano Prodi”. Lo ha detto Pier Luigi Bersani, all’assemblea dei parlamentari del Pd, riferendosi all’ultimo scrutinio per l’elezione del presidente della Repubblica.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *