Giurisdizione: sull’azione di ingiustificato arricchimento promossa dal privato contro la P.A. nell’ambito di un rapporto paritetico decide il giudice ordinario

Appartiene alla cognizione del giudice ordinario l’azione generale di arricchimento ex art. 2041 c.c. promossa dal privato nei confronti di una pubblica amministrazione, ove l’ingiustificato arricchimento non derivi da un atto d’imperio di quest’ultima.

TAR Abruzzo, 29 maggio 2020, n. 201 (Eius.it)


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *