Web: e’ stalking anche via Facebook – Cassazione Penale, Sentenza n. 32404/2010

Lo stalking corre sul web anche tramite Facebook. Lo afferma la Corte di Cassazione nella sentenza n. 32404 emessa oggi dalla VI Sezione penale. La “condotta persecutoria e assillante” fatta nei confronti di una persona attraverso lo strumento di Facebook, dice la Cassazione, costituisce una vera e propria molestia punibile in base al nuovo reato di stalking introdotto dall’art. 612 bis c.p.
In questo modo la Sesta Sezione penale ha confermato la misura degli arresti domiciliari nei confronti di un giovane della provincia di Potenza che, non riuscendo a darsi pace per la fine della relazione con l’amata, aveva iniziato a molestare quest’ultima sistematicamente in tutte le forme, inclusi i messaggi su Facebook.

Leggi tutto