Se è vero che la giurisprudenza ha più volte chiarito, in tema di bandi di gara, che il formalismo che connota le gare pubbliche risponde ad esigenze di celerità e di rispetto dei principi di imparzialità e di par condicio tra i concorrenti, tuttavia in presenza di disposizioni ambigue e di non pacifica interpretazione è consentita un’interpretazione che consenta la più ampia ammissione dei concorrenti.

Acquista il testo integrale della sentenza a soli € 7,50 
Consiglio di Stato Sezione Quinta Sentenza 13/05/2013
(Il documento, in formato Pdf, viene inviato via email subito dopo l’acquisto. Puoi pagare su Server sicuro con PayPal oppure con la tua carta di credito o prepagata)