Processo breve. Approvato dalla Camera, Il testo passa ora al Senato

Il Ministro Alfano
Il Ministro Alfano

La maggioranza di governo si compatta ed approva, dopo mesi di polemiche ed ostruzionismi, il c.d. Processo breve con 314 voti a favore e 296 contrari. Ora il Ddl passa al Senato. Dopo l’approvazione del provvedimento, nell’emiciclo echeggiavano appalusi, brusii ed anche un coro ‘P2-p2′ urlato da Pd e Idv alla volta del capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto tornato ad accusare “una parte della magistratura” che opera per “abbattere” il premier. Un meccanismo “gia’ accaduto” che, ha detto, “riguarda Tangentopoli”. La maggioranza “e’ salda, compatta e cresce e presto crescera’ ancora. Al contrario dell’opposizione che invece in questi giorni ha fatto solo una figuraccia, sono allo sbando”, ha detto il premier ai suoi. I numeri “sono buoni.

Il voto di oggi ci dice che i numeri ci sono” e quindi “il governo puo’ andare avanti”, e’ stato il commento di Umberto Bossi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *