Andreazzoli, Osvaldo senza gol perso equilibrio

osvaldoTutti convocati in casa Roma per la trasferta di Torino e il successivo ritiro a Novara in vista della semifinale di Coppa Italia con l’Inter, anche l’infortunato De Rossi e il ‘fumantino’ Osvaldo. L’italoargentino, dopo il weekend a Londra in concomitanza col derby che ha fatto storcere la bocca dalle parti di Trigoria, nei giorni scorsi avrebbe avuto anche un battibecco in allenamento con Burdisso.

Sul comportamento del giocatore si è soffermato il tecnico Andreazzoli alla vigilia della gara coi granata: “Deluso da Osvaldo? No, sono dispiaciuto. Lui è un grande e il risultato sportivo deve essere da grande. Il ruolo di un attaccante è particolare, lo dice la storia. Quando un attaccante non trova la via del gol fa sempre un po’ di fatica a trovare e mantenere l’equilibrio giusto”.

“A Osvaldo è successo questo ed è stato anche sfortunato nel crearsi delle situazioni che poi in definitiva però sono state ingigantite quasi sempre. Così siamo entrati in un vortice che lo ha danneggiato – ha aggiunto Andreazzoli -. Mi dispiace che Osvaldo non riesca ancora ad ottenere quello che è nelle sue aspettative, ma non bisogna dimenticare il suo percorso fino a dicembre, quando si era entusiasti di lui. Nel calcio però la memoria è una cosa difficile da mantenere viva” ha sottolineato il tecnico prima di soffermarsi su eventuali segnali di insofferenza dello spogliatoio a causa dei comportamenti di Osvaldo: “Quello che viene riportato all’esterno esce sempre in maniera difforme rispetto alla realtà, ma non vengo a raccontarvi che dentro lo spogliatoio non succede mai niente, sarei uno stupido a farlo. Sono affari nostri, del gruppo, non di chi sta all’esterno. E noi abbiamo tutte le capacità per gestire qualsiasi situazione, anche quella più grave che non è mai accaduta” ha concluso Andreazzoli.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *