Canone Rai a Bruxelles: troppe cose non tornano

canoneIl Parlamento europeo ha deciso di mettere sotto la lente il canone Rai: qualcosa davvero non torna. Il 19 marzo Roberto Fico (Movimento 5 Stelle), presidente della Commissione di Vigilanza Rai, parteciperà a un’audizione a Bruxelles per dare spiegazioni agli eurodeputati della Commissione Petizioni. Grazie all’iniziativa della leghista Mara Bizzotto ben 14mila cittadini italiani hanno richiesto la cancellazione del canone per manifesta iniquità.

In pratica in questa fase istruttoria la Commissione UE vuole capire la portata di alcune criticità che oggi più che mai fanno imbestialire gli abbonati. Il primo su tutti è il meccanismo che consente di non pagare il canone se si decide di farsi sigillare il televisore. Questa operazione di fatto potrebbe violare l’articolo 10 della Convenzione europea sui Diritti dell’uomo.

“Ogni persona ha diritto alla libertà d’espressione. Tale diritto include la libertà d’opinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza ingerenza alcuna da parte delle autorità pubbliche e senza considerazione di frontiera”, si legge nella carta dei diritti. “Il presente articolo noti impedisce che gli Stati sottopongano a un regime di autorizzazione le imprese di radiodiffusione, di cinema o di televisione”. È evidente che sigillando si preclude la possibilità di vedere altri canali TV.

Il secondo punto riguarda l’accesso ai programmi Rai da parte di disabili, visivi e auditivi: sono ancora troppo pochi i programmi che soddisfano questa esigenza. E anche in questo caso si tratterebbe di una violazione della Carta dei Diritti fondamentali dell’UE.

Terzo punto la questione dell’oscuramento dei canali Rai accedendo attraverso il decode Sky. Per altro già oggetto di una sentenza di condanna del Consiglio di Stato nel 2013.

Un altro punto è quello che riguarda i poco comprensibili bilanci della Rai, che tra profitti e perdite poco “trasparenti” potrebbero violare la direttiva europea sui consumatori.

Infine il tema del canone: legittimo o aiuto di Stato per la Rai?

di Dario d’Elia, 03 gennaio, 2014 Fonte: La Repubblica


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *