Ente bilaterale Confimprese Italia: ecco la causale per il finanziamento

Va indicata nella sezione “Inps” del modello F24 per consentire il versamento dei contributi e il loro reindirizzamento verso la cassa a cui sono realmente destinati

businessdesk_1287749578_eurosAnche l’Ebicc Artigianato, l’Ente Bilaterale Confimprese Italia – Cse dell’Artigianato, si aggiudica una specifica causale, che consentirà il versamento “diretto”, tramite modello F24, dei contributi destinati al suo finanziamento.
La istituisce la risoluzione 49/E dell’8 maggio, denominandola “EART”.

Il provvedimento scaturisce dalla convenzione stipulata tra Agenzia delle Entrate e Inps il 9 gennaio 2008. Oggetto dell’accordo, la disciplina del servizio di riscossione, mediante modello F24, dei contributi di pertinenza dell’Istituto previdenziale e di quelli previsti dalla legge 311/1973, norma, quest’ultima, con la quale fu contemplata la possibilità, per gli enti previdenziali, di provvedere all’esazione dei contributi associativi dovuti dagli iscritti e di quelli per assistenza contrattuale stabiliti dai contratti di lavoro.

“EART” dovrà essere esposta nella sezione “Inps” della delega di pagamento unificato, in corrispondenza del campo “importi a debito versati”.
La corretta compilazione del modello F24 si completa indicando, negli specifici campi, il codice della sede Inps e la matricola Inps dell’azienda. Infine, nel campo “periodo di riferimento”, vanno riportati il mese e l’anno di competenza nella colonna “da mm/aaaa”, mentre non deve essere compilata la colonna “a mm/aaaa”.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *