Ordinanza Sindaco Napoli – orari apertura esercizi commerciali in senso ampliativo rispetto ordinanza Presidente Regione Campania

Covid-19 – Campania – Orari di apertura dei relativi esercizi commerciali – Ordinanza del Sindaco di Napoli – Disciplina contrastante con ordinanza del Presidente della Regione Campania – Va sospesa monocraticamente.

Deve essere sospesa monocraticamente l’Ordinanza Sindacale del Comune di Napoli – impugnata dalla regione Campania – con la quale è disciplinata con decorrenza dal 1° giugno 2020, l’attività di somministrazione e vendita di alimenti e/o bevande, e gli orari di apertura dei relativi esercizi commerciali, in senso difforme, ed ampliativo, rispetto a quanto al riguardo previsto dalla ordinanza del Presidente della Regione Campania n. 53 dello stesso 29 maggio 2020, consentendo altresì l’eventuale svolgimento di attività ludiche ).

Ha chiarito il Tar che sussistono i presupposti per sospendere l’ordinanza sotto il duplice profilo: a) dell’aggravamento del rischio sanitario anche in ambito ultracomunale, atteso il prevedibile afflusso dai comuni limitrofi, se non da tutta la provincia, sul territorio del comune Napoli in ragione dei più ampi orari previsti dall’ordinanza sindacale e delle eventuali attività ludiche dalla stessa consentite; b) della situazione di incertezza derivante dalla concorrenza di due discipline differenziate e contrastanti tali da ingenerare oggettivi dubbi sulla liceità dei comportamenti da tenere, da parte degli operatori economici e degli avventori, e conseguenti criticità nello svolgimento delle attività di verifica e controllo da parte degli operatori a ciò deputati, con potenziali rischi di ordine pubblico.

Tar Napoli, sez. I, dec., 1 giugno 2020, n. 1120 – Pres. Veneziano


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *