Terrore al tribunale di Milano, spara e uccide 3 persone tra cui un magistrato

Il giudice Fernando Ciampi
Il giudice Fernando Ciampi

Spari nel tribunale di Milano, dove sono morte almeno tre persone, tra cui un avvocato e il giudice Fernando Ciampi, ucciso a colpi di pistola da un imputato all’interno della sua stanza. Il magistrato colpito a morte, Fernando Ciampi, era giudice della sezione fallimentare. L’uomo che ha aperto il fuoco è Claudio Giardiello, un imputato italiano accusato di bancarotta e sarebbe ancora in fuga all’interno del Palazzo di Giustizia. Il Palazzo di Giustizia di Milano è stato evacuato, molti erano già fuggiti e le forze dell’ordine hanno invitato tutti gli altri presenti ad uscire. Ora centinaia di persone sono sulla strada davanti alle diverse uscite del tribunale. Ciampi è stato ucciso nella sua stanza al secondo piano del Palazzo di Giustizia di Milano.

Al terzo piano del tribunale di Milano sono arrivati soccorritori del 118 e sono presenti numerosi poliziotti e carabinieri con le armi in pugno.

Giardiello è stato arrestato dai carabinieri di Vimercate (Monza e Brianza) mentre fuggiva in moto. Lo ha confermato in ministro dell’Interno, Angelino Alfano.

Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *