Articoli con tag Minori

Responsabilità dei genitori per fatto illecito del figlio minore

Cassazione Civile, Sez. III, n. 3964 del 19.02.2014

imagesUn minore di anni 16 attraversa sulle strisce pedonali a semaforo rosso e un motociclista lo investe.In sentenza la Corte affronta due aspetti: l’accertamento della responsabilità concorrente delle parti coinvolte nel sinistro stradale e l’accertamento della responsabilità genitoriale ai sensi dell’art. 2048 c.c.
La Cassazione afferma che: ” se è vero che l’inadeguatezza del grado di educazione del figlio minore ben può desumersi dalle stesse modalità del fatto illecito, nel senso che è dato ravvisare culpa in educando non solo quando i genitori non dimostrino di aver impartito al minore l’educazione e l’istruzione consoni alle proprie condizioni sociali e familiari, ma anche quando dalle stesse modalità del fatto si evinca un’educazione di per sé carente (Cass. n. 4395 del 20.03.2012), non è vero il contrario, nel senso cioè, che non è dato escludere la colpa dei genitori sulla base della mera considerazione delle modalità del fatto, in sé non particolarmente grave, perché un opzione di tale genere condizionerebbe la sussistenza dell’onere della prova liberatoria alla gravità del fatto, il che è estraneo alla lettera e alla ratio legis”.

(altro…)

Adozioni: requisiti, iter e numeri per adottare in Italia e all’estero

adozioniAdottare un bambino: decisione complessa, a volte sofferta, portatrice di cambiamenti radicali nella vita di una coppia. Fermo restando che i coniugi abbiano i requisiti stabiliti dalla legge: devono essere sposati da almeno tre anni o in grado di raggiungere tale periodo sommando alla durata del matrimonio il periodo di convivenza prematrimoniale. L’età degli adottanti deve superare di almeno 18 e di non più di 45 anni l’età dell’adottando. Non è preclusa l’adozione, quando il limite massimo sia superato da uno solo di essi, ma non oltre i dieci anni.

(altro…)

Troppo rumore per nulla (nota a Cassazione Civile sentenza 601/2013) – di Mariabice Schiavi

La sentenza numero 601/2013 della prima sezione civile della Corte di Cassazione, a dispetto sia del clamore mediatico che è conseguito alla sua pubblicazione, sia dell’interpretazione che della medesima ne offrono i vari schieramenti politici, piegandola e adattandola ciascun gruppo alle proprie linee programmatiche, non rappresenta di per se stessa – ad avviso di chi scrive – un insidioso strumento destinato a minare l’istituzione familiare fin dalle sue fondamenta e a sovvertire in modo irreversibile lo status quo, segnando un punto di non (altro…)

Relazione Ufficio del Massimario della Cassazione sulla L. 01/10/2012 n. 172 (Protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale)

Con la legge 1 ottobre 2012, n. 172 è stata ratificata la Convenzione del Consiglio d’Europa di Lanzarote del 25 ottobre 2007 (entrata in vigore il 1° luglio 2010) per la protezione dei minori contro lo sfruttamento e l’abuso sessuale, nonché sono state introdotte norme di adeguamento dell’ordinamento interno al fine di recepirne i contenuti.

La relazione a cura dell’Ufficio del Massimario della Corte di Cassazione è un (altro…)

Urla e schiaffi a bambini fanno crescere il rischio cancro

Secondo uno studio condotto dagli psicologi della Plymouth University di Devon e pubblicato sul Journal of Behavioural Medicin, sgridare con violenza o picchiare i più piccoli li espone al rischio di sviluppare cancro, patologie cardiovascolari e asma.

La ricerca ha rivelato che le punizioni troppo dure subite in età infantile aumentano il rischio di malattie che si sviluppano più tardi nel corso della (altro…)

Telefono azzurro: Abusi sui bambini triplicati in 6 anni

In sei anni sono più che triplicati i casi di violenza nei confronti dei minori. A lanciare l’allarme, Telefono Azzurro, attraverso un Dossier presentato al senato sull’emergenza infanzia in Italia e nel mondo.

Ogni giorno, in media arrivano quattro richieste d’aiuto al 114, di cui il 17% è per maltrattamenti o percosse. Nel 2006 le segnalazioni di questo tipo erano solo il 5,2% del totale denunce.

Si è passati dall’11,3% nel 2010 e al 13,2% nel 2011, per arrivare nei primi otto mesi del 2012 ad un aumento del 3,9% rispetto all’anno scorso.

(altro…)

Accattonaggio bimbi rom e’ riduzione in schiavitu’ – Cassazione Penale Sentenza 37638/2012

Chi costringe un bambino a chiedere l’elemosina va condannato per riduzione in schiavitu’: il fatto che l’accattonaggio sia considerato “un sistema di vita” nella tradizione Rom non salva dalla condanna. Lo sottolinea la quinta sezione penale della Cassazione, confermando la condanna a sei anni di reclusione per il reato di riduzione in schiavitu’ inflitta dalla corte d’assise d’appello di Catanzaro ad un quarantacinquenne romeno.

L’uomo era finito sotto processo per aver “sistematicamente e continuativamente” costretto alla “pratica umiliante” dell’elemosina a Cosenza la figlia, di soli 10 anni, della propria convivente”. “La bambina, era “obbligata a dedicarsi (altro…)

Tredicenne convive con un uomo i genitori condannati a tre anni

Quasi una bambina. Eppure papà e mamma sapevano che conviveva con quell’uomo. Adulto e pregiudicato. Adesso la Cassazione ha confermato la sentenza dellaCorte d’appello di Roma: concorso in violenza sessuale, tre anni e quattro mesi di reclusione per i genitori. Andranno in carcere.

La storia comincia circa sei anni fa. Quando al centro di un’inchiesta finisce una ragazzina di 13 anni. Convive con un pregiudicato in un palazzo di periferia, di fronte alla casa dei suoi genitori. I genitori finiranno in cella «per aver favorito e agevolato i rapporti sessuali tra l’uomo e la figlia minore di anni quattordici». In Cassazione i genitori avevano provato a negare di essere a conoscenza di quella relazione. Poi l’avvocato aveva eccepito che bisognava tener conto (altro…)

Sì affido, ma non convertire i figli se già educati al cattolicesimo – Cassazione Civile, Sentenza 9546/2012

La recente sentenza 9546 della Cassazione riapre la questione spinosa degli affidi, ribadendo che vengono favoriti i genitori cattolici. Stavolta il caso riguarda l’affidamento di un minore, battezzato e cresciuto con una educazione cattolica, ad una madre che dopo la separazione è diventata testimone di Geova.

Secondo la corte, la donna può ottenere l’affido solo se non coinvolge il minore nelle sue scelte religiose. In sostanza, viene ribadito il diritto dei genitori di crescere i figli sulla base di principi confessionali, ma ciò non deve turbarne la serenità e le abitudini, specie nel caso vi siano dissidi sul tipo di educazione da dargli. In questo caso il bambino, (altro…)

L’autoerotismo davanti a minorenne va condannato come stupro – Cassazione Penale, Sentenza n. 45950/2011

L’autoerotismo davanti ad una minorenne va condannato al pari di uno stupro. Lo ha stabilito la Cassazione, rendendo definitiva una condanna a due anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti di un 55enne della capitale colpevole di aver toccato, su un autobus della linea 70, il ginocchio di una undicenne con la mano o con la gamba e, contemporaneamente, di avere infilato le mani nei pantaloni cominciando ad alzare e ad abbassare la lampo degli stessi fino a romperla. La ragazzina, come spiega la sentenza 45950 della Terza sezione penale, non aveva compreso il significato dei gesti compiuti dall’uomo ma era rimasta “profondamente turbata”.

(altro…)