Clima. Il fondo verde Onu sia pronto per Durban

”Il Fondo verde per il clima deve diventare la finestra per il finanziamento della maggior parte delle azioni per i cambiamenti climatici dei Paesi in via di sviluppo”. Cosi’ il segretario esecutivo della Convenzione quadro dell’Onu sui cambiamenti climatici, l’Unfccc (United natiors framework convention on climate change), Christiana Figueres dopo aver preso parte alla prima riunione del Comitato di transizione del Fondo a Citta’ del Messico (il 28 e 29 aprile) che si spera possa portare risultati per la prossima conferenza mondiale a Durban in Sud Africa.

”Sono convinta che per i governi e l’industria un futuro a basse emissioni di CO2 non sia solo necessario ma sostenibile e profittevole. E – aggiunge Figueres – il Fondo per il clima contribuire a rendere piu’ veloce il flusso” di risorse. Il lancio del Fondo per il clima – spiega il capo delle Nazioni Unite per i cambiamenti climatici – e’ una delle decisioni piu’ significative raggiunte al vertice di Cancun e da cui i governi possono compiere altri passi in avanti, anche quest’anno a Durban.

Il Comitato di transizione, che comprende esperti della finanza e dei cambiamenti climatici, ha il compito di proporre un progetto efficace in tempo per l’approvazione da parte della prossima conferenza sul clima delle Nazioni Unite a Durban, a dicembre di quest’anno. Obiettivo principale del Fondo e’ quello di aumentare la fornitura di finanziamenti climatici a lungo termine per i Paesi in via di sviluppo, all’interno di un contesto piu’ ampio in cui i Paesi industrializzati si propongono di mobilitare 100 miliardi di dollari all’anno entro il 2020 con un mix di fonti pubbliche e private. (ANSA).


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *