Il capo dell’Fmi Strauss-Kahn arrestato a New York per violenza sessuale

Arrestato per ”tentato stupro, atto sessuale criminale e sequestro”. Il direttore generale del Fondo Monetario Internazionale (Fmi), Dominique Strauss-Kahn, trascorre la notte in carcere, in un commissariato di Harlem, mentre vengono formalizzate le accuse nei suoi confronti. Nelle prossime ore, alle ore 12.00 locali (ore 18.00 italiane), Strauss-Kahn comparira’ in tribunale, dove – riferiscono i suoi legali, Benkamin Brafman di New York e William Taylor di Washington – si ”dichiarera’ non colpevole”.

Strauss-Kahn, il potenziale sfidante di Nicolas Sarkozy alle prossime presidenziali francesi, e’ stato fermato dalle autorita’ di New York nel pomeriggio di sabato quando, seduto sul volo Air France 23 diretto a Parigi, aspettava nel suo posto di prima classe di partire. A dieci minuti dal decollo, alcuni agenti hanno prelevato Strauss-Kahn che, senza opporsi, si e’ limitato a chiedere cosa succedesse, per poi scendere dall’aereo senza manette. Strauss-Kahn e’ stato portato prima al commissariato di Midtown South, per poi essere interrogato dalla Special Victim Unit e portato a Harlem.

”E’ stato arrestato per tentato stupro, atto sessuale criminale e sequestro” afferma il portavoce del New York Police Department, Paul J. Browne, sottolineando che Strauss-Kahn non gode dell’immunita’ diplomatica. ”Sabato 14 maggio 2011 intorno alle 13.30 la polizia ha risposto a una chiamata per assalto sessuale all’interno dell’hotel Sofitel” si legge nella email del New York Police Department, dove si precisa che a chiamare e’ stata una donna di 32 anni assalita all’interno della stanza 2806. ”Ulteriori indagini hanno portato ad apprendere che il sospettato era a bordo di un volo Air France al John Fizgerald Kennedy International Airport. Il sospettato e’ stato preso in custodia e poi incriminato”.

Strauss-Kahn avrebbe dovuto incontrare oggi la cancelliera tedesca Angela Merkel e partecipare lunedi’ all’Eurogruppo. Ad accusare il direttore generale del Fmi e’ una cameriera 32enne dell’hotel Sofitel, a Times Square. ”La donna all’una di sabato (ore 19.00 italiane) e’ entrata nella stanza per pulirla pensando fosse vuota. La donna ha detto agli investigatori che” Strauss-Kahn ”e’ uscito dal bagno nudo ed – osserva Browne – e’ corso nel foyer della stanza dove lei si trovava, l’ha spinta in camera da letto e ha iniziato ad assalirla sessualmente. Lei si e’ liberata ma lui l’ha assalita nell’antibagno dove ha effettuato un atto sessuale criminale. Ha tentato di chiuderla in stanza a chiave”.

Per la legge dello stato di New York l’atto sessuale criminale include un rapporto orale. La donna, dopo l’incidente, e’ scappata, ha avvertito il personale dell’hotel che ha chiamato il 911. La polizia e’ arrivata pochi minuti dopo ma Strauss-Kahn aveva gia’ lasciato l’albergo. E ”in fretta”: nella stanza 2806 da 3.000 dollari a notte ha infatti lasciato il suo cellulare e altri oggetti personali. Gli investigatori hanno trovato anche delle prove forensi che potrebbero contenere dna. La donna, dopo la denuncia, e’ stata trasportata da un’ambulanza dell’Emergency Medical Service al Roosvelt Hospital dove e’ stata trattata per ferite minori.

Fonte: ANSA


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *