Sinistro stradale. L’evidente responsabilità di un conducente esclude la presunzione di concorso di colpa – Cassazione Civile Sent 12408/2011

Il consolidato principio secondo il quale, in tema di scontro tra veicoli e di applicazione dell’art. 2054 c.c., l’accertamento in concreto della colpa di uno dei conducenti non comporta di per sè il superamento della presunzione di colpa concorrente dell’altro (all’uopo occorrendo che quest’ultimo fornisca la prova liberatoria, ovvero la dimostrazione di essersi uniformato alle norme sulla circolazione e a quelle della comune prudenza, e di essere stato messo in condizioni di non poter fare alcunchè per evitare il sinistro) non può essere inteso nel senso che, anche quando questa prova non sia in concreto possibile e sia positivamente accertata la responsabilità di uno dei conducenti per aver tenuto una condotta in seè del tutto idonea a cagionare l’evento, l’apporto causale colposo dell’altro conducente debba essere, comunque, in qualche misura riconosciuto

(© Litis.it, 10 Giugno 2011 – Riproduzione riservata)

Allegato Pdf: Cassazione Civile, Sezione Terza, Sentenza n. 12408 del 07/06/2011
(Presidente, Preden – Estensore, Amatucci)

.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.