Rapimento Shalit, genitori si incatenano

GERUSALEMME, 25 GIU – Si sono incatenati davanti alle transenne di protezione della residenza del premier israeliano Benyamin Netanyahu a Gerusalemme, Noam e Aviva Shalit, i genitori del soldato Ghilad Shalit che dopo essere stato sequestrato cinque anni fa e’ tenuto in completo isolamento da Hamas a Gaza. La loro protesta e’ giunta al culmine di una serie di manifestazioni in cui attivisti israeliani hanno cercato di convincere il primo ministro ad accettare uno scambio di prigionieri con Hamas.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *