Strauss-Kahn: cameriera avrebbe mentito

NEW YORK, 1 LUG – Colpo di scena a New York sul caso Strauss-Khan: secondo il New York Times, che cita fonti giudiziarie, l’intero impianto d’accusa nei confronti dell’ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale si reggerebbe su menzogne e lui starebbe per essere rilasciato. La cameriera del Sofitel di Times Square che accusa Strauss-Khan di stupro “ha mentito fin dal momento della prima accusa” scrive il quotidiano citando fonti “ben piazzate” nell’inchiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.