La sosta forzata dell’auto ‘incidentata’ va risarcita – Cassazione Civile, Sentenza n. 6907/2012

La sosta forzata dell’auto incidentata in riparazione dal carrozziere deve essere risarcita. Parola di Cassazione, che fa notare come “l’automobile, anche durante la sosta forzata, e’ fonte di spesa (tassa di circolazione, premio di assicurazione) comunque sopportata dal proprietario, ed e’ soggetta a un naturale deprezzamento di valore”. In questo modo, la Suprema Corte ha accolto il ricorso di un automobilista campano, Salvatore P., che chiedeva i danni da ‘fermo tecnico’ dell’auto a causa di un incidente provocato da un altro automobilista.

Il risarcimento per la sosta forzata dell’auto era stato accordato dal Giudice di pace di Napoli e successivamente negato dal Tribunale di Afragola (giugno 2010). L’automobilista ha insistito sino in Cassazione ed ora la Terza sezione civile – sentenza 6907 – ha accolto il suo ricorso. Nel dettaglio, piazza Cavour osserva che “e’ possibile la liquidazione equitativa del danno stesso anche in assenza di prova specifica, rilevando a tal fine la sola circostanza che il danneggiato sia stato privato del veicolo per un certo tempo, anche a prescindere dall’uso effettivo, a cui esso e’ destinato”. Sara’ ora il Tribunale di Napoli a quantificare l’esatto risarcimento da sosta forzata dell’auto.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *