Ad Arcore spettacoli erotici, solo da guardare

Quelli che si svolgevano ad Arcore, nel dopocena, “erano spettacoli erotici ma non con fini sessuali”. Lo ha affermato, al processo Ruby, Liza Barizonte, una delle ragazze ospiti di Silvio Berlusconi a Villa San Martino.

________________

Ruby, la giovane marocchina al centro del processo milanese a carico di Silvio Berlusconi, verra’ citata dalla difesa dell’ex premier come testimone. Lo hanno detto oggi in aula i legali del leader del Pdl, spiegando che la giovane verra’ convocata per l’udienza del 10 o del 17 dicembre. L’accusa aveva rinunciato a sentirla.

Quelli che si svolgevano ad Arcore, nel dopocena, “erano spettacoli erotici ma non con fini sessuali”. Lo ha affermato, al processo Ruby, Liza Barizonte, una delle ragazze ospiti di Silvio Berlusconi a Villa San Martino. La giovane cubana ha spiegato che ad Arcore si ballava e le ragazze si travestivano, tra l’altro, “da infermiera” e “da bambina”. Rispondendo a una domanda dell’avvocato Niccolo’Ghedini, la testimone ha escluso che Berlusconi ed Emilio Fede si avvicinassero, durante questi balli, alle ospiti con “atteggiamenti di natura sessuale”.

Barizonte ha anche detto di avere dormito piu’ volte nella residenza del Cavaliere, “perche’ abitavo a sessanta chilometri e chiedevo sempre se c’era posto”. Ha precisato di avere “condiviso il letto con Imma De Vivo”. Ha inoltre detto, come gia’ hanno fatto in questo processo molte altre ragazze, di ricevere dall’ex capo del
governo “un aiuto economico di 2.500 euro al mese”.

“Sono una ragazze madre che sta aspettando la giustizia italiana – ha cosi’ ‘giustificato’ il denaro ricevuto da Berlusconi – e ho bisogno di soldi per mia figlia. Se ho restituito il denaro a Berlusconi? Non ancora, ma lo faro’ volentieri se lo avro'”.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *