Di Pietro, presentata proposta di legge su autoriciclaggio

(ASCA) – Roma, 14 nov – Il presidente dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, ha presentato una proposta di legge in materia di autoriciclaggio.

”Ad oggi – si legge nel testo del disegno di legge – l’utilizzo e l’occultamento dei proventi criminosi da parte di coloro che hanno commesso il reato che ha generato proventi, il cosiddetto autoriciclaggio, sono considerati come un evento successivo al fatto e, per questo, non punibile. Anche in tal modo sono spiegabili i ridotti numeri di condanne per reati di riciclaggio”.

Con le modifiche inserite dalla proposta ”saranno quindi superate le due distinte nozioni di riciclaggio attualmente presenti nel nostro ordinamento: una valevole per gli oneri di intermediari e professionisti, chiamati alla collaborazione con le autorita’ di vigilanza nell’individuazione dei comportamenti a rischio, e l’altra valevole ai fini penalistici, tenendo conto che il reato presupposto quasi sempre consente di generare i proventi da riciclare, seguendo cosi’ i suggerimenti del Fondo monetario internazionale. Gia’ nel 2005, infatti, l’Fmi aveva sollecitato all’Italia un intervento legislativo in tal senso, anche alla luce dei positivi risultati giudiziari conseguiti in altri ordinamenti, quello tedesco e quello britannico tra tutti. Questo nella consapevolezza che la modifica in questione potra’ successivamente ed opportunamente essere accompagnata da una graduazione del profilo sanzionatorio”.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *