Asilo Cip e Ciop, condannate le due maestre

C_2_articolo_1074252_imageppLe maestre Anna Laura Scuderi ed Elena Pesce dell’asilo nido Cip e Ciop di Pistoia sono state condannate in primo grado per maltrattamenti sui bambini dal tribunale di Genova. La prima a 6 anni e 4 mesi di reclusione, la seconda a 5 anni. Furono arrestate il 2 dicembre 2009. Il pm aveva chiesto 8 anni per la Scuderi e 6 per la Pesce. L’inchiesta fu trasferita a Genova perché uno dei dei bambini dell’asilo è figlio di un magistrato toscano.

Gli avvocati difensori delle due mastre hanno annunciato che ricorreranno in appello perchè “il giudice – spiegano i legali – non ha tenuto conto delle circostanze attenuanti generiche”. Il gup Fucina ha poi riconosciuto le provvisionali per alcune parti civili, che vanno da 5 a 50mila euro, in proporzione ai danni subiti dai bambini.

Genitori bimbi: “Sentenza dà senso di giustizia”
“Questa sentenza mi ha dato un profondo senso di giustizia per noi e soprattutto per i nostri bambini”. A parlare, dopo la sentenza di condanna, è una delle mamme dei bambini che frequentavano la struttura. “La cosa che mi dà soddisfazione – prosegue la mamma con la voce commossa – è che è stata una sentenza che non può essere messa in discussione”.

Una madre: “Per loro volevo un Natale in galera”
Sono diversi i genitori che hanno assistito alla lettura della sentenza per Anna laura Scuderi ed Elena Pesce. “Nessuno potrà mai ripagare i nostri figli del danno subito. Questa vittoria deve essere un punto di partenza. In questo processo sono state fondamentali le perizie che hanno permesso di quantificare il danno subito dai bambini”, dice Ilaria, madre di una bimba che aveva subito maltrattamenti. Ed un’altra dice: “Per quelle due volevo un Natale in galera”.

Fonte: TgCom

Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *