Usa, il Maryland abolisce la pena di morte

pena_di_morteANNAPOLIS (STATI UNITI), 15 MAR – Sì della Camera dei Rappresentanti del Maryland alla legge che abolisce la pena di morte. La legge, già passata al Senato, è stata approvata con 82 sì e 56 no. Manca ora solo la firma del governatore, il democratico Martin O’Malley, che da anni si batte contro la pena capitale ed è stato uno degli autori del testo approvato. Il Maryland diventa così il 18/mo stato dell’unione a mandare a casa il boia.

L’ultima esecuzione di una condanna a morte in Maryland risale al 2005. Attualmente sono cinque i detenuti nel braccio della morte nelle carceri dello stato. La nuova legge non ha carattere retroattivo, ma sono in molti a ritenere che con ogni probabilità il governatore O’Malley, che ne ha il potere, ora convertirà la loro condanna in ergastolo. Da tempo ormai in tutti gli Stati Uniti il sostegno alla pena capitale sembra calare sensibilmente. Il numero delle condanne eseguite nel 2011 e 2012 ha raggiunto il record più basso, in calo del 75 per cento rispetto al 1996, secondo i dati del Centro di informazione sulla condanna a morte.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *