Aviaria, primo caso a Pechino

hqdefaultLa nuova influenza aviaria che si sta diffondendo in Cina è arrivata a Pechino: una ragazza di sette anni è ricoverata in condizioni stabili in un ospedale della capitale dopo che le è stata diagnosticata un’infezione dal virus H7N9. Lo ha riferito l’agenzia Xinhua.

E’ il primo caso di contagio su un essere umano al di fuori del sud-est della Cina, dove si sono già registrati 43 casi e 11 morti tra l’area costiera di Shanghai e le vicine province dello Zhejiang, di Jiangsu e di Anhui.

Due persone che sono state a stretto contatto con la bambina si sono sottoposte a controlli ma non risultano infettate.

Giovedì scorso la bambina, i cui genitori lavorano nel campo del commercio di pollame vivo, aveva accusato febbre e tosse ed era stata portata in ospedale dove le è stato somministrato il Tamiflu. Le sue condizioni si sono poi aggravate ed è stata portata in terapia intensiva.

La fonte di questa nuova infezione non è conosciuta, ma l’Organizzazione mondiale della Sanità sta concentrando le sue ricerche nei mercati di pollame.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *