Omicidio Matilda, Cangialosi si difende

matildaTORINO, 14 APR – ”Non ho ucciso Matilda, sarebbe ora che la madre dicesse che cosa e’ successo davvero”. Si difende cosi’ Antonio Cangialosi, l’uomo nei confronti del quale la procura di Vercelli ha riaperto le indagini per la morte, nel 2005, della piccola Matilda, 2 anni appena, figlia di Elena Romani, la bella hostess che all’epoca dei fatti era sua compagna.

La donna e’ stata indagata e assolta per quella morte e ora la procura ha tolto il non luogo a procedere nei confronti dell’ex convivente.

 


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *