Processo Mediaset. Corte di Appello conferma: 4 anni a Berlusconi

berlusconiI giudici della seconda Corte d’Appello di Milano hanno confermato la condanna a 4 anni di reclusione, di cui tre coperti da indulto, per Silvio Berlusconi, accusato di frode fiscale nell’ambito del processo sulla compravendita dei diritti tv Mediaset.

I giudici, confermando la sentenza di primo grado, hanno condannato Berlusconi a 5 anni di interdizione dai pubblici uffici.

I giudici nel confermare la sentenza di primo grado hanno assolto il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri e altre due persone. Confermata anche la condanna a tre anni di reclusione per il produttore statunitense Frank Agrama. Confermata anche la provvisionale di 10 milioni di euro a favore dell’Agenzia delle Entrate che dovra’ versare Silvio Berlusconi in solido con le altre tre persone condannate.

“La forza della prevenzione e’ andata al di la’ della forza dei fatti”. Cosi’ l’avvocato Niccolo’ Ghedini, legale di Silvio Berlusconi, ha commentato la conferma in appello della condanna a 4 anni per l’ex premier nel processo sui diritti tv Mediaset. “Avevamo la consapevolezza che sarebbe andata cosi”‘, ha aggiunto Ghedini.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *