Camorra: arrestato capo clan Cuccaro

Ritenuto al vertice della criminalità organizzata di Barra e Ponticelli, a Napoli, di recente in espansione nei comuni dell’hinterland

f23ea10acf884712e99ea88e5fdde195La Polizia ha arrestato il capo clan dei quartieri Barra e Ponticelli di Napoli. Si tratta di Angelo Cuccaro catturato dopo due anni di latitanza, destinatario di diverse ordinanze di custodia cautelare in carcere e condannato in via definitiva all’ergastolo per un omicidio.

Figura nella lista dei 100 latitanti più ricercati, Cuccaro (soprannominato “Angiulillo o’ fratone”) è stato  arrestato dalla Polizia ad Ardea, in provincia di Roma. Già da qualche mese i poliziotti avevano ristretto le ricerche del latitante nella zona tra Ardea e Pomezia. Gli agenti lo hanno sorpreso a bordo di una Mercedes Classe A, insieme alla moglie. Le vetture della Polizia gli hanno sbarrato la strada, lui ha cercato di speronarle ma poi si è arreso. Non era armato e nella villetta dove aveva trovato rifugio sono stati trovati numerosi elementi utili al prosieguo delle indagini.

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha fatto giungere, tramite il Capo della Polizia, Alessandro Pansa, le congratulazioni agli investigatori del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, delle Squadre Mobili di Napoli e Roma e della Polizia Scientifica. Lo rende noto il Viminale.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *