Due pensioni, denunciato falso cieco

Il nucleo di Polizia Tributaria della Gdf ha denunciato a Palermo, per truffa ai danni dello Stato, M.M., 57 anni, che si fingeva cieco e percepiva due pensioni. Dopo appostamenti e riprese video è stato scoperto che l’indagato non è né “cieco assoluto” né “invalido civile”, status che gli erano stati in precedenza riconosciuti e che gli avevano consentito di ricevere due trattamenti pensionistici – uno dei quali con assegno di accompagnamento – a decorrere dal 2007 e dal 2010.

&nbsp

Le indagini dei finanzieri sono state difficili perché l’uomo è stato per diverso tempo, agli arresti domiciliari dopo altre condanne e in stato di custodia cautelare in carcere con l’accusa di tentato omicidio, per aver accoltellato l’ex compagna. M.M. è stato ripreso mentre si recava, solitario, presso il proprio esercizio commerciale ambulante al mercato rionale di Ballarò, utilizzando tranquillamente mezzi pubblici e districandosi agevolmente nel traffico cittadino e tra i vicoli del quartiere. Giunto presso il suo esercizio commerciale, si occupava autonomamente di tutte le attività connesse alla vendita dei prodotti ittici, sfilettando il pesce, controllando con attenzione il resto da dare ai clienti e pulendo accuratamente il proprio bancone.

Il Gip, accogliendo l’istanza del Pm, ha disposto l’immediata sospensione del pagamento delle pensioni intestate all’indagato ed il sequestro per equivalente delle somme ad oggi illegittimamente percepite: 70.000 euro circa.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *