REGGIO CALABRIA, 17 DIC – La Polizia di Stato di Reggio Calabria ha eseguito provvedimenti di confisca, disposti dall’Autorità giudiziaria reggina, riguardanti beni immobili e società riconducibili ad esponenti delle ‘ndrine dei Gallico e dei Cordì, operanti rispettivamente sul versante tirrenico e ionico della provincia reggina. Il valore complessivo dei beni confiscati ammonta a circa sette milioni di euro.