L’art. 5, coma 3, del Reg. Consob 30 settembre 1997, n. 10943 dispone che gli intermediari autorizzati informano prontamente e per iscritto l’investitore appena le operazioni in strumenti derivati da lui disposte per finalità diverse da quelle di copertura abbiano generato una perdita, effettiva o potenziale, superiore al 50% del valore dei mezzi costituiti a titolo di provvista e garanzia per l’esecuzione delle operazioni. Tale obbligazione non può ritenersi adempiuta come ha chiarito anche la Consob – con la comunicazione periodica dell’esito delle operazioni.

Allegato Pdf:

Cassazione Civile, Sezione Prima, Sentenza n. 3341 del 19/02/2015

Presidente FORTE FABRIZIO  Relatore DIDONE ANTONIO 

Se hai necessità di ottenere una consulenza su questo argomento puoi utilizzare il pulsante qui sotto per metterti in contatto con uno specialista della materia.

richiedi-consulenza