fotolia_telecomando_r439_thumb400x275L’importo per il 2016 è stato ridotto a 100 euro e sarà “spalmato” sulle fatture della luce a partire da quella relativa al mese di luglio.
Niente più bollettino da pagare all’ufficio postale entro il 31 gennaio, niente più code e niente più rischio di dimenticare di effettuare il versamento e, quindi, di incappare nelle sanzioni per il ritardato pagamento.

Costerà meno e sarà più facile adempiere al proprio dovere fiscale. Da quest’anno, infatti, l’abbonamento tv si potrà pagare a rate e sarà incluso nella bolletta elettrica della casa di residenza a prescindere dalla persona a cui è intestata.
Inoltre, il canone è dovuto una sola volta per ogni famiglia o gruppo di persone residenti nella stessa casa e, pertanto, per tutte le altre abitazioni non ci saranno ulteriori spese da affrontare.

Per informazioni e chiarimenti è possibile consultare il sito www.canone.rai.it. Nei prossimi giorni, inoltre, la Rai metterà a disposizione dei contribuenti un numero verde gratuito con cui spiegare telefonicamente le nuove modalità di pagamento del canone.