Ce Giustizia

La tassazione delle plusvalenze è indifferente alla nuova residenza

sentenza_corte_ueÈ la posizione espressa dalla Corte di giustizia dell’Ue chiamata a pronunziarsi su una questione pregiudiziale che riguarda una disparità di trattamento della normativa portoghese

La Commissione europea nel 2008 diffidava il governo portoghese a rispettare il principio della libertà di stabilimento, ritenuto leso dagli articoli 10 e 38 del codice dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (CIRS), per mezzo di una disparità di trattamento tra residenti e non residenti ai fini della tassazione delle plusvalenze, realizzate annualmente, mediante scambio di quote sociali operate da persone fisiche o giuridiche che si fossero trasferite medio tempore in altro Paese Ue. (altro…)

Corte Ue: non è attività economica il servizio di trasporto scolastico

scuolabus_0Gli eurogiudici chiamati a dirimere una controversia che verte sul diritto alla detrazione dell’Iva e ha per protagonisti un ente locale e l’Amministrazione fiscale olandese

***

La domanda di pronuncia pregiudiziale verte sull’interpretazione di due disposizioni contenute nella direttiva 2006/112/CE sull’Iva e con le questioni sollevate, il giudice ‘a quo’ chiede di comprendere se un ente territoriale, che fornisce un servizio di trasporto scolastico, agisca in qualità di soggetto passivo e sia pertanto soggetto all’Iva.
(altro…)

Corte Ue: ci vuole il consenso per trasmettere i dati personali

dati_personaliLa questione affrontata dagli eurogiudici riguarda le modalità che disciplinano la comunicazione e il successivo trattamento di informazioni senza il benestare degli interessati

***

La domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dinanzi alla Corte UE verte sull’interpretazione dell’articolo 124 TFUE nonché degli articoli 10, 11 e 13 della direttiva 95/46/CE relativa alla tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati. Tale domanda è stata sollevata nell’ambito di una controversia che oppone alcuni contribuenti, alla Cassa nazionale malattie e all’Amministrazione tributaria rumena a proposito del trattamento di alcuni dati fiscali personali.
(altro…)

Corte Ue: su ritenuta alla fonte la detrazione non è a senso unico

dividendi_2Secondo gli eurogiudici, sui dividendi distribuiti da una società residente il diritto ad avvalersene vale erga omnes e la residenza non può essere fonte di discriminazione

***

Le domande di pronuncia pregiudiziale proposte al vaglio della Corte Ue vertono sull’interpretazione dell’articolo 63 TFUE. Tali domande sono state presentate nell’ambito di alcune controversie  che oppongono alcuni contribuenti alla Amministrazione finanziaria olandese in ordine alla ritenuta alla fonte prelevata da tale Amministrazione sui dividendi di origine olandese distribuiti ai soggetti ricorrenti.
(altro…)

Corte Ue: ok a tassa sui cellulari, anche se grava solo sugli abbonati

cellulareResistono al vaglio dei giudici comunitari le questioni rilevate dalla Ctr di Venezia-Mestre, che ipotizzavano il contrasto di alcuni profili del tributo con il diritto comunitario

***

Al centro del contenzioso comunitario sono due società italiane che hanno presentato istanza di rimborso della tassa di concessione governativa (di seguito, “TCG”), rispettivamente, all’Agenzia Entrate – Dp di Belluno e di Vicenza.
A fronte del diniego opposto da tali uffici, ciascuna di esse proponeva ricorso dinanzi alla Ctr di Mestre-Venezia, affermando che il principio di libera circolazione e messa in servizio delle apparecchiature terminali, sancito dalla direttiva 1999/5, fosse incompatibile con un provvedimento amministrativo, quale l’autorizzazione generale o la licenza prevista dalla normativa italiana.
(altro…)

Ok alla deduzione della donazione anche per “titolare” non residente

donazioneA questa conclusione sono pervenuti gli eurogiudici nell’ambito di un contenzioso che ha visto protagonisti una fondazione privata e una commissione tributaria indipendente

***

La domanda di pronuncia pregiudiziale presentata alla Corte verte sull’interpretazione dell’articolo 56, paragrafo 1, CE. Tale domanda è stata sollevata nell’ambito di un ricorso presentato da un fondazione privata contro la decisione della commissione tributaria indipendente, sezione di Vienna, con la quale veniva negato il diritto di detrazione delle donazioni, a soggetti beneficiari residenti in altri Stati membri, nel computo dell’imposta dovuta dalla fondazione privata stessa.
(altro…)

Corte Ue boccia l’Italia, permesso di soggiorno troppo caro

La Corte Ue boccia la legge italiana che impone a cittadini extracomunitari richiedenti il rilascio o il rinnovo di un permesso di soggiorno, di pagare un contributo tra 80 e 200 euro.

Secondo i giudici il costo è “sproporzionato rispetto alla finalità dalla normativa Ue, e può creare ostacoli all’esercizio dei diritti”.

(altro…)

Corte Ue: per autoveicoli la tassa immatricolazione è uguale per tutti

auto_import_exportLa Romania ha aderito all’Unione europea nel gennaio del 2007. Nello stesso giorno è entrata in vigore la tassa speciale sulle autovetture e sugli autoveicoli, introdotta con la legge n.343/2006. Nel luglio del 2008 tale tassa era sostituita dalla tassa sulle emissioni inquinanti degli autoveicoli, introdotta in forza dell’Ordinanza n. 50/2008. La Corte dell’Unione dichiarava tale Ordinanza contraria all’articolo 110 TFUE (C-402/09).

(altro…)

Corte Strasburgo, respinto ricorso malata contro Ilva

La Corte europea dei diritti umani ha dichiarato inammissibile il ricorso contro l’Ilva. Secondo i giudici la ricorrente, una donna di Taranto, non ha dimostrato che sono state le emissioni dell’Ilva a causare la sua leucemia. La Corte ha stabilito che i tribunali italiani hanno agito correttamente non dando seguito alla sua denuncia.

  (altro…)

Su importazioni di protesi dentarie, esenzione Iva quasi sempre

L’esenzione e la detrazione dell’Iva nel caso di acquisti intracomunitari e di importazione definitiva di protesi dentarie fornite da dentisti e da odontotecnici rappresentano la questione comune a tre diverse controversie, poi riunite ai fini della decisione, che hanno contrapposto alcune società olandesi al Fisco nazionale e che hanno consentito alla Corte di giustizia dell’Unione europea di pronunciarsi in ordine alla possibilità ed ai presupposti applicativi dell’esenzione dall’Iva nel settore delle prestazioni odontoiatriche.
(altro…)