Etilometro. Nullo l’alcol test fatto senza informare della possibilità di farsi assistere da un avvocato

E’ nullo il test dell’etilometro fatto senza aver informato la persona sottoposta ad esame della possibiltà di  farsi assistere da un avvocato.

È quanto ha stabilito il giudice per l’udienza preliminare di Genova che ha prosciolto un genovese di 62 anni che nel 2007 si era schiantato con l’auto a San Fruttuoso. L’uomo era stato fermato dai vigili urbani che gli avevano fatto la prova del palloncino senza però informare lo stesso della possibilità di far intervenire un avvocato.
Il tasso registrato dall’etilometro era risultato di 1,48. L’automobilista era stato condannato a 20 giorni di arresto con decreto penale.

 Il difensore si era opposto e il primo giudice gli aveva dato ragione. Il procuratore generale aveva però impugnato l’assoluzione facendo ricorso in Cassazione. Le Sezioni unite avevano annullato il provvedimento ma avevano trasmesso gli atti a Genova per proseguire il giudizio dinnanzi a un altro giudice. Ma il Gip di Genova ha assolto definitivamente l’automobilista.

2 pensieri riguardo “Etilometro. Nullo l’alcol test fatto senza informare della possibilità di farsi assistere da un avvocato

  • 13 Ottobre 2010 in 13:56
    Permalink

    Buongiorno,
    leggo adesso questo articolo che mi riguarda personalmente.
    Il 23 settembre del 2007 sono stato fermato dalla polizia stradale di Brescia, la quale, senza chiedermi l’ausilio del mio avvocato, mi sottoponeva a controllo alcolemico al quale risultavo positivo al 1,88.
    Vorrei sapere come comportarmi, in quanto, in seguito a detto evento, mi veniva ritirata la patente, sospesami per 12 mesi, ed affibbiata una sanzione amministrativa di € 1.360,00.
    RingraziandoVi dell’attenzione, porgo i miei più cordiali saluti.
    Gianluca B.

    Rispondi
  • 13 Ottobre 2010 in 18:48
    Permalink

    salve,
    circa un mese fa sono stato fermato dalla polizia municipale,la quale,senza chiedermi l’ausilio del mio avvocato,mi sottoponeva a controllo alcolemico al quale risultavo positivo al 0,64 e ,quindi,in virtù delle modifiche introdotte dalla l.120/2010,assoggettato alla procedura delle violazioni amministrative.
    In seguito a detto evento,mi veniva sospesa la patente per un periodo di mesi tre, ed una sanzione amministrativa di euro 500.
    Vorrei sapere se vi siano gli estremi per presentare ricorso appellandomi alla sentenza emessa dal giudice di genova ed invocando la nullità del test dell’etilometro.
    RingraziandoVi dell’attenzione
    Distinti saluti
    marcello

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.