Detenzione di materiale pedopornografico – Condizioni per l’aggravante della igente quantità – Cassazione penale, Sentenza n. 17211/2011

Con la decisione in esame la Corte, soffermandosi per la prima volta sulla questione, ha affermato che ai fini della configurabilità dell’aggravante prevista dall’art. 600-quater, comma secondo, cod. pen. per il delitto di detenzione di materiale pedopornografico (cosiddetta “ingente quantità”), la valutazione del carattere, ingente o meno, del materiale deve essere condotta con riferimento non solo al numero dei supporti, dato di per sé indiziante, ma anche al numero di immagini, da considerare come obiettiva unità di misura, che ciascuno di essi contiene. (Nella fattispecie la Corte ha ravvisato l’ingente quantità nella detenzione di 175 DVD contenenti numerosi files pedopornografici).

Allegato Pdf: Sentenza n. 17211 del 31 marzo 2011 – depositata il 3 maggio 2011
(Sezione Terza Penale, Presidente M. Gentile, Relatore G. Mulliri)

.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *