La svolta di Amazon: piu’ ebook che libri cartacei

Lo sviluppo verticale della tecnologia cambia e determina anche le strategie marketing e le modalità di vendita online di prodotti tradizionali. E così il libro, quallo cartaceo, per intenderci, viene sorpassato, quanto a vendite, dalla sua versione elettronica. Lo annuncia Amazon, leader mondiale del commercio elettronico. A meno di quattro anni dal lancio della buova piattaforma tecnologica di vendita di ebook, i libri leggibili su Kindle sono piu’ venduti di quelli in formato cartaceo. In una nota ufficiale il colosso americano spiega: “avevamo grandi speranze che questo sarebbe accaduto, ma non avremmo mai immaginato che sarebbe successo cosi’ velocemente. I libri cartacei sono in vendita sul sito da 15 anni, quelli per Kindle da meno di 4 anni”. A parlare é Jeff Bezos, fondatore e Ceo di Amazon.com. “Siamo entusiasti – aggiunge – dalla risposta all’offerta del Kindle a 114 dollari, che e’ rapidamente diventato l’oggetto piu’ venduto della famiglia”.
 
Amazon ha iniziato la vendita dei libri nel luglio 1995. Dodici anni dopo, nel novembre 2007, ha introdotto il Kindle e ha iniziato a vendere libri per questo lettore. In particolare, dal 1 aprile 2011 per ogni 100 libri cartacei venduti, Amazon.com ha venduto 105 libri per Kindle. Negli Stati Uniti, il Kindle Store ha piu’ di 950.000 titoli. Piu’ di 790.000 di questi libri sono a 9,99 dollari o meno. Solo negli ultimi 5 mesi piu’ di 175.000 libri sono stati aggiunti al Kindle Store. Ed e’ di qualche giorno fa la conferma che l’azienda sta realizzando un tablet, anzi due: Coyote e Hollywood. Stando a quanto riporta il sito tecnologico Gizmodo, il primo sarebbe piu’ piccolo, basato su Tegra 2 della Nvidia e prezzo abbordabile per il grande pubblico. Il secondo, Hollywood, sarebbe piu’ grande e avrebbe un chipset Tegra 3, con un processore quad-core, e quindi grandi prestazioni. Dovrebbero essere pronti per Natale, in tempo per la sfida shopping con l’iPad Apple.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *