Chiude The Daily, il primo quotidiano per Ipad

ipad-daily_280xFreeMa come, proprio, lui, Rupert Murdoch, che neppure due anni fa aveva lanciato il Daily con lo slogan ‘tempi nuovi richiedono un nuovo tipo di giornalismo”, ora chiude il primo giornale nato come app per l’iPad.

Inutili i tentativi di ridurre i costi: tre mesi fa, dopo aver messo a bilancio perdite per 10 milioni di dollari, erano arrivati i tagli al personale: via un terzo dei dipendenti.

Ma non è bastato. Nonostante le sinergie con giornali e tv della News Corp, un quotidiano che costa ogni settimana mezzo milione di dollari con 100mila abbonati e 250mila utenti unici al mese non sta in piedi. “Non siamo riusciti a guadagnare sufficiente audience e in tempi abbastanza rapidi da convincerci che il modello sia sostenibile sul lungo termine” ammette Murdoch, che sul Daily aveva scommesso più di 30 milioni.

Ma in una fase in cui l’Huffington Post ha più lettori del vecchio Washington Post e, complice la crisi, l’utente al web sembra chiedere soprattutto informazioni gratuite, la strategia commerciale del Daily (99 centesimi a numero, 40 dollari l’anno) paga soltanto se i contenuti, agli occhi dei lettori, valgono davvero la spesa, come dimostrano l’esperienza del New York Times o del del Financial Times: in un contesto sempre più affollato e competitivo, insomma, sembra sopravvivere la vecchia regola dell’autorevolezza, che prevale sull’estetica e sul format.

viaRainews24.it.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *