Incontro Bersani-Berlusconi, spunta una rosa di nomi per il Colle

hqdefaultE’ terminato l’incontro tra il leader del Pdl, Silvio Berlusconi e il segretario del Pd, Pierluigi Bersani. Il cavaliere ha lasciato Montecitorio assieme al segretario Angelino Alfano.

“E’ stato un buon incontro però siamo all’inizio”. Così Enrico Letta, arrivando alla sede del Partito Democratico, commenta l’esito dell’incontro tra Pier Luigi Bersani e Silvio Berlusconi.

“Un incontro utile per chiarirci sui criteri per individuare insieme una rosa di personalità che possa rappresentare l’unità del paese. In un momento di grandi divisioni, il Pd sente la forte responsabilità che sul presidente della Repubblica ci sia un segnale forte di unità nazionale”, ha detto Enrico Letta.

“Bisogna che si parta da una larga condivisione. Monti è d’accordo e oggi mi sembra che il Pdl si muova su questa strada”. Il vicesegretario del Pd spiega così l’atteggiamento del Pdl. “E’ necessario tentarle tutte per arrivare a un presidente eletto con un largo consenso”, ha aggiunto Enrico Letta.

“Non abbiamo parlato di nomi. Prima servono i criteri”, ha aggoiunto Letta. “Abbiamo parlato esclusivamente di presidenza della Repubblica – ha detto Letta -. L’obiettivo è arrivare ad una elezione con un largo consenso. Non abbiamo parlato di nomi. Penso ci saranno altri incontro con il Pdl”.

“L’incontro con l’on. Pierluigi Bersani e l’on. Enrico Letta – spiega il segretario del Pdl Angelino Alfano in una nota diffusa al termine dell’incontro – è stato l’occasione per confermare quel che abbiamo sempre detto: il presidente della Repubblica deve rappresentare l’unità nazionale e dunque non può essere, e neanche può apparire, ostile a una parte significativa del popolo italiano”.

“Nei prossimi giorni potranno esserci ulteriori appuntamenti per compiere ogni sforzo tendente ad assicurare condivisione per una scelta così delicata e importante”, ha aggiunto Alfano.

Quella che verrà scelta per il Colle “deve trattarsi di una personalità di indiscusso prestigio e di riconosciuta competenza istituzionale. Durante l’incontro non sono stati fatti nomi di possibili candidati”, ha spiegato il segretario del Pdl.

“Il presidente Silvio Berlusconi ha ribadito la propria disponibilità a fare ciò che è utile all’Italia a difesa del consenso ricevuto e della fiducia che milioni di italiani anche questa volta gli hanno accordato”.

Il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, incontrerà giovedì il leader della Lega Roberto Maroni per un confronto per cercare una personalità condivisa come nuovo presidente della Repubblica.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *