Commissioni, fumata nera per Palma alla Giustizia

hqdefaultAlla seconda votazione nuova fumata nera per Francesco Nitto Palma alla presidenza della Commissione Giustizia del Senato. L’ex Guardasigilli ha ottenuto 13 voti, contro 13 schede bianche.

La Commissione è stata riconvocata per domani alle 14 per la terza votazione, quando sarà sufficiente la maggioranza semplice dei voti.

Alla prima votazione in commissione Giustizia al Senato per l’elezione del presidente. Il Partito democratico ha deciso di votare scheda bianca e sul suo nome sono confluiti soltanto 12 voti favorevoli.

Sulla mia candidatura deciderà il Pdl
“Se sarò candidato ancora alla presidenza della Commissione Giustizia? La mia candidatura sara’ decisa dal mio partito. Non mi sognerei mai di mettere in discussione le decisioni degli organismi del mio partito”. Lo dice Francesco Nitto Palma, parlando con i cronisti dopo aver incassato la seconda bocciatura alla guida della commissione Giustizia di Palazzo Madama.

“Da quello che ho letto c’era un accordo che non ha raccolto frutti. E’ un problema del vertice del partito e non mio”. Lo ha detto Francesco Nitto Palma commentando la doppia fumata nera in commissione Giustizia. “Ora si voterà a maggioranza relativa e, a parità di voti, passerà il più anziano. Per adesso non c’è un altro candidato, perchè le schede che non portavano il mio nome erano bianche”, aggiunge Nitto Palma.


Litis offre un servizio gratuito. Aiutaci con una donazione libera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *